Il PCI accoglie l’invito di Vito Fusco al 'No all’Autonomia Differenziata'

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive l'area comunicazione del partito: In questo ferragosto anomalo di campagna elettorale, impegnati a raccogliere le firme per presentare le liste (tra i pochi a farlo, mentre la casta che si voleva abolire, non ha bisogno di farlo) il Partito Comunista Italiano del Sannio accoglie l’invito del Sindaco di Castelpoto a mettere al centro del proprio programma il No all’Autonomia differenziata.

L’11 Giugno scorso, in una iniziativa nazionale a Napoli, al Maschio Angioino, insieme al prof. Massimo Villone, il Partito del Sud ed il Segretario Nazionale Mauro Alboresi hanno espresso la netta opposizione all’autonomia differenziata, portata avanti sia dalla Lega che dal PD.

“Quello che sta succedendo è che i fondi del PNRR, previsti dall’Europa per la maggior parte al Sud” - dichiara Giacomo Barone, della segreteria regionale PCI - “stanno finendo al Nord, per la scelta del governo Draghi di mettere a gara la loro erogazione. Scelta che lo stesso presidente dello Svimez, Adriano Giannola ha definito Anti-Costituzionale”.