Foiano di Val Fortore, debutta la Festa dell'Emigrante

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive l'Ufficio Stampa e comunicazione POC Campania 2022_40° Festa dell'Emigrante - Rotte che si incontrano: E’ qui e ora la 40.ma edizione della Festa dell’Emigrante - Rotte che si incontrano. Una lunga tradizione, quest’anno attenzionata con finanziamento dalla Regione Campania, dal POC Campania 2014-2020 - linea strategica rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura avviso pubblico programma unitario di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico, ed enogastronomico di portata nazionale ed internazionale - che vede il partenariato dei comuni di Baselice, Molinara, Montefalcone di Val Fortore, Reino con capofila proprio Foiano di Val Fortore, una manifestazione longeva e pregna di tanti significati, che non cede vigore nel tempo e si amplia nelle dimensioni. Un orgoglio per il piccolo centro fortorino, che in agosto rivive gli incontri più emozionanti.

Lo spopolamento che segue le necessità, l’addio di troppi uomini e donne che hanno dovuto loro malgrado lasciare la propria vita, magari modesta, spesso disperata, nei periodi bui della storia italiana e fortorina, quando la speranza aveva il nome di uno stato lontano, sconosciuto, e il dolore l’umido di lacrime asciutte. Mentre si parte per ogni dove, qui è di tendenza tornare, ecco dunque gli onori casa e la personale dedica a chi per motivi diversi è stato emigrante, figlio o nipote di un viaggio verso altri luoghi. Un ritorno alle proprie origini dovuto, che con spirito goliardico e vacanziero induce al convivio e si rinnova. Mangiare come danzare o ascoltare la musica, qui diviene souvenir dell’anima. Le proposte come e gli sforzi dell’amministrazione sono tanti e vari, ad ogni palato un sapore diverso, in una veste ogni anno più interessante. Immancabili la canzone italiana, le danze popolari e il folklore dei Puglia Folk Project, ritmi etnici, ma anche tanti tributi a grandi artisti della musica italiana e band autoctone. L’invito per il taglio del nastro è stasera alle ore 21,30 in piazza San Giovanni, ma ovviamente, è solo l’assaggio, per i prossimi tre giorni, la piazza di Foiano diverrà simbolicamente la piazza del mondo foianese!

Dall’amministrazione comunale fa eco il sentito benvenuto a tutti, sperando di poter “ingrassare” le valige di piacevoli ricordi dell’estate 2022 a Foiano, ma sarà compito dei protagonisti narrare puntualmente la soddisfazione del giorno dopo, con contributi visivi, dichiarazioni ed interviste a chi da lontano non tradisce mai la propria identità e sa sempre dove ritrovarla. Casa è dove il cuore batte più forte, oppure diversamente. Casa è anche Foiano.