Le “passeggiate del benessere” dell’Unicef

- Ambiente Sanità - Comunicato stampa

Comunicano gli organizzatori: Settimane intense per le scuole che hanno accettato il progetto UNICEF, “Le passeggiate del benessere”, progetto che porta sul territorio le finalità del vastissimo programma internazionale “Cambiamo Aria”; questo programma, presentato al convegno internazionale di Glasgow, sta permeando le finalità educative delle Scuole di molte nazioni perché tratta tematiche ambientali di estrema importanza, perché rende i ragazzi protagonisti del proprio apprendimento, li coinvolge, chiede loro di osservare il proprio ambiente di vita, di annotare opinioni e suggerimenti, di far ascoltare la propria voce nella consapevolezza di poter essere i decisivi “Agenti di Cambiamento” riguardo al proprio futuro e al diritto di poterlo vivere.

Così, attraverso la copiosissima documentazione fotografica, è possibile vedere i nostri cittadini più piccoli e quelli più giovani, zaino in spalla e blocco notes e penna in mano, esplorare gli ambienti del territorio che hanno scelto di visitare, con i loro insegnanti e con i partner che affiancano l’UNICEF e che sono, di volta in volta, i volontari delle Proloco, dei Forum Giovani, della LIPU e di varie associazioni culturali dei territori.

I ragazzi dovranno costruire le “Mappe del Benessere”, se gli ambienti visitati sono già rispettosi dei loro diritti, così come dovranno esprimere pareri, suggerimenti e opinioni per rendere ambienti di benessere quelli che ancora non lo sono. Certamente, per adempiere ad un impegno così importante, i ragazzi devono diventare più attenti e ricettivi, più interessati ad imparare, più accorti nell’esprimere opinioni che dovranno presentare agli Amministratori dei propri territori per discuterle e promuoverle, rispettando la storia, le caratteristiche e la cultura dei vari ambienti di vita e compartecipando ad una corretta progettazione dei territori.

Si sono già concluse le “Passeggiate” per gli allievi degli Istituti Comprensivi di San Bartolomeo in Galdo e Baselice, di Buonalbergo, Castelfranco in Miscano e Montefalcone Valfortore, affiancati da Proloco e Forum Giovani, lungo percorsi storici e naturalistici di grande bellezza e vivo interesse. Lo stesso va rilevato per gli allievi di Casalduni e Cusano Mutri che ora, con i propri docenti, sono impegnati ad elaborare le mappe da consegnare al Comitato provinciale Unicef. Gli insegnanti stessi, dopo la lunga e difficile esperienza della didattica a distanza, sono felici di ritornare all’aperto e al rapporto riavvicinato con gli allievi.

Stanno risultando sempre più importanti le collaborazioni, dove ci sono, dei vari e già citati partner del progetto che, proprio per la propria competenza delle caratteristiche territoriali, risultano preziosi per guidare i ragazzi alla conoscenza di aspetti tipici dei vari ambienti e spiegare loro il ruolo che essi stessi rivestono sui territori.

In questa settimana, che è dedicata ai Diritti dei Minori, molte altre Scuole si accingono alle “Passeggiate”, comprese quelle di Benevento, qui con la presenza anche degli Istituti Superiori.

Una bella esperienza, dunque, che il Presidente UNICEF provinciale, avvocato Gianpiero De Cicco e la responsabile dei programmi culturali, prof.ssa Carmen Maffeo sono stati felici di offrire alle scuole.

L’Unicef pensa che anche in questo si possa insegnare a bambini e ragazzi ad amare il proprio paese, a riconoscere le proprie radici e portare nei propri sorrisi la fierezza di appartenere alla propria terra.