La Cisl FP IrpiniaSannio: il nostro punto di vista sulla vertenza Asl

- Economia Lavoro - Comunicato stampa

"È ora di fare chiarezza: siamo stanchi di essere menzionati nelle pungenti affermazioni di qualche sindacato nelle quali non troviamo corrispondenza con quanto invece sta avvenendo all'ASL di Benevento – dichiara attraverso una nota diffusa alla stampa, il Segretario generale della CISL FP IrpiniaSannio Antonio Santacroce.

"Uno scivolone o una svista può passare ma perseverare è troppo! Non intendiamo assolutamente essere compartecipi di un atteggiamento che stigmatizziamo e dal quale ci dissociamo. Per quanto ci riguarda, le richieste che, come organizzazione sindacale, abbiamo avanzato alla Direzione Generale, sono state prese in considerazione e molto si è fatto per migliorare le condizioni lavorative, gli istituti contrattuali, i percorsi assistenziali presso l'ASL di Benevento. Adesso basta, siamo stufi di vederci accostati su rivendicazioni che non ci appartengono e che assolutamente non condividiamo perché non corrispondenti, a nostro giudizio, a quanto è avvenuto nell'ultima trattativa del 9 dicembre scorso. Abbiamo chiesto di effettuare le progressioni orizzontali e la proposta è stata accolta. Abbiamo chiesto altresì di avviare il percorso delle progressioni verticali, anche questa proposta è stata accolta così come il mantenimento in servizio del personale cosiddetto precario. Da ultimo, abbiamo chiesto di integrare l’ordine del giorno del prossimo incontro, previsto per il 1° febbraio, con la trattazione dell'istituto del buono pasto. Facciamo fatica, come organizzazione sindacale e nel rispetto del pensiero di tutti, a comprendere quanto riportato da alcuni articoli di stampa visto che alcun malumore è emerso nell’ultimo incontro di contrattazione, conclusosi con serenità e tranquillità, e riconoscendo il merito all'ASL del lavoro che sta portando avanti a favore dei lavoratori".