Sant'Angelo a Cupolo, la “giornata ecologica permanente”

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive l'ufficio stampa di LiberaMente Sant'Angelo a Cupolo: Parte con i migliori propositi l’azione amministrativa di LiberaMente. Quasi tutti i candidati della lista capeggiati dal neo sindaco Diego Cataffo si sono dati appuntamento in questo fine settimana a Bagnara per ripulire dalle erbacce e rifiuti l’area esterna all’ex edificio scolastico ed a Sant’Angelo capoluogo, area campetto di tennis, per la stessa missione. Prima ancora del consiglio comunale di apertura della consiliatura, in programma sabato 23 ottobre, il gruppo ha voluto inaugurare la nuova stagione politica, all’insegna del motto che li ha accompagnati per tutta la campagna elettorale, “meno forma e più sostanza”.

Attrezzi in spalla, trattore e furgoncino a disposizione, una decina di volenterosi neo amministratori coadiuvati da alcuni cittadini, si sono dedicati all’operazione “pulizia”, tra lo stupore e l’apprezzamento dei residenti. Due giornate di intenso lavoro che hanno avuto anche lo scopo di sensibilizzare tutti, affinché si sentano partecipi e coinvolti nella gestione del territorio, almeno per quanto riguarda il decoro dei luoghi. Insomma, una “giornata ecologica permanente” e non simbolica, con l’obiettivo di risolvere piccoli problemi di abbandono ed incuria, causati dall’uomo piuttosto che dal tempo.

Nelle parole del neo amministratore Antonio Tornusciolo tutta la soddisfazione per l’iniziativa messa in essere: “E’ stato uno spettacolo vedere la nostra squadra all'opera. Abbiamo lanciato un straordinario e potente messaggio a tutta la comunità di Bagnara ormai dimenticata ed ai frequentatori del campetto di tennis, costretti a condividere gli spazi di gioco con bottigliette di plastica ed erbacce. Ho avuto il piacere di poter ascoltare i commenti e gli apprezzamenti delle persone che passavano mentre lavoravamo. L'unione fa la forza come in una squadra di rugby, ci siamo sostenuti, ci siamo incoraggiati ci siamo dati forza tutti insieme e abbiamo ottenuto un risultato immenso. Dobbiamo continuare così, frazione per frazione”.