È tempo di bilanci per “Scoperte in Vigna”

- Economia Lavoro - Comunicato stampa

È tempo di bilanci per “Scoperte in Vigna”, prima iniziativa promossa da ASTAExAT - Associazione per lo Sviluppo del Turismo e delle Attività Extralberghiere del Taburno- che ha visto la realizzazione di una passeggiata enoturistica in auto “scoperte”, nella giornata di domenica 19 settembre, nel borgo e tra i suggestivi e spettacolari vigneti di Torrecuso.

L’originalità dell’iniziativa, organizzata dall’ideatore Geppino Tolino, ha raccolto un cospicuo numero di adesioni e partecipanti che hanno percorso le stradine del territorio a bordo di circa 50 “scoperte” tra spider, cabrio e decappottabili, di cui il 50% provenienti da fuori provincia, effettuando soste organizzate presso cantine del territorio per degustare i pregiati vini e prodotti locali. Durante la passeggiata “a cielo aperto” gli equipaggi hanno potuto ammirare i vigneti ascoltando, in presa diretta, la voce narrante di uno speaker che ne descriveva le caratteristiche e l’appartenenza (con chiari riferimenti alle cantine proprietarie). Durante il percorso la voce narrante ha raccontato del territorio in generale, delle sue risorse e delle sue eccellenze entusiasmando i partecipanti che sono stati contaminati dal fascino della bellezza dell’area. Al termine del percorso enogastronomico si è svolta una premiazione, con la partecipazione del Sindaco Angelino Iannella, del Consigliere Regionale Mino Mortaruolo e delle aziende che hanno offerto i premi, che ha visto omaggiati, tra gli altri, alcuni equipaggi provenienti da fuori provincia con soggiorni presso strutture ricettive extralberghiere locali, socie di Astaexat.

La buona riuscita di “Scoperte in Vigna” - conclude la nota diffusa alla stampa - la si deve agli svariati partner pubblici e privati come il Parco Regionale del Taburno Camposauro, il Comune di Torrecuso, l’Associazione Aglianico del Taburno, il Consorzio Tutela Vini, il Forum Giovani, la Pro Loco, la Protezione Civile e Misericordia di Torrecuso, nonché a tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione come le aziende vitivinicole, la Stazione dei Carabinieri di Paupisi, i tanti amici che hanno prestato la propria collaborazione, a cui va il ringraziamento da parte dell’Associazione ASTAExAT. L’entusiasmo e il consenso raccolto ha premiato l’originalità e la validità del format che vedrà la realizzazione di una seconda edizione, a cui si sta già lavorando, l’anno prossimo sempre al fine di promuovere il turismo e le eccellenze dell’area del Taburno per attrarre visitatori e turisti amanti dell’enogastronomia.