Giunge al termine l’ultimo evento estivo in programma di “Natura in Musica”,

- Cultura Spettacolo - Comunicato stampa

Giunge al termine l’ultimo evento estivo in programma di “Natura in Musica”, progetto green ideato da Luca Aquino. La seconda data, svoltasi interamente nell’incantevole cornice dell’Oasi WWF Lago di Campolattaro, ha visto tra i suoi protagonisti il giornalista e scrittore Donato Zoppo e i chitarristi Giovanni Nazzaro e Gabriele Grifa. Una giornata dedicata all’ambiente, alla musica, alle sonorità ambient. Un lungo viaggio all’insegna dell’eco-sostenibilità e nel rispetto della meravigliosa fauna presente sulle rive del Lago, iniziato con l’interessante seminario/showcase “Pollution, racconti e suoni tra musica e ambiente”, che ha coinvolto il pubblico presente e gli allievi dell’Accademia Musicale Lizard di Benevento, che hanno preso parte al progetto e che hanno interagito con i professori della masterclass.

“Uno splendido esemplare di starna ieri pomeriggio ha visitato il seminario Pollution, gironzolando indisturbata tra palchetto e sedute. E' stata accanto a noi, tra piedi, cavi e macchine, anche durante lo smontamento notturno prima di lasciare la magia dell'Oasi per tornare nell'asfalto di città. Sarà un fatto di buone vibrazioni”, ha raccontato Donato Zoppo al termine della serata. Pollution è stato più di un semplice incontro didattico. I racconti di Donato Zoppo, i brani suonati da Giovanni Nazzaro, con una postazione alimentata a energia solare, hanno incuriosito i partecipanti, attenti dal fluire delle parole dello scrittore e dalle note emesse dalle macchine fotovoltaiche del musicista. “Giovanni Nazzaro ed io ci siamo divertiti a raccontare e reinventare cinque brani di rock ecologista, cinque episodi in cui la sensibilità green si è espressa in diverse modalità, dal panteismo al detournement situazionista, dall'accusa vibrante all'ecologia interiore”, ha dichiarato Zoppo. La splendida serata all’Oasi si è conclusa con l’esibizione del nuovo progetto “Giovanni Nazzaro Duo”, con la collaborazione del chitarrista irpino Gabriele Grifa. Un concerto emozionante, che ha tenuto con il fiato sospeso i visitatori del lago di Campolattaro, accorsi numerosi nonostante il gran caldo che ha colpito la Campania in questi giorni. I brani suonati sono un mix di tecnica allo stato puro, melodie jazz e arrangiamenti di classe. Uno show perfetto e appagante che ha travolto e intrigato il pubblico presente.

In chiusura - ricorda ancora la nota diffusa alla stampa - sono state spese parole di ringraziamento per lo staff organizzativo da parte del presidente WWF Sannio Camillo Campolongo, tra gli ideatori del progetto. “Il secondo evento conferma la validità dell'idea progetto di Natura in musica anche rispetto ad altri eventi organizzati in questo periodo: un interessante seminario ed un'esibizione musicale dai tempi contenuti, realizzati con strumenti acustici o con energia autoprodotta, rivolti ad un pubblico interessato e non "distratto", selezionato a non casuale. Il modo corretto per non disturbare la natura anzi per integrarsi perfettamente”. “Natura in Musica” viaggia con passo spedito verso il prossimo step: la fine delle riprese del video con Luca Aquino. Le riprese della troupe guidata da Antonio Spagnoletti sono previste per domenica 8 agosto, in una location che resta ancora segreta ma sicuramente spettacolare. Poi sarà la volta di altri due appuntamenti live, tra l’autunno e l’inverno. Infine verrà presentato il documentario finale che ha come obiettivo la promozione delle attività svolte all’interno dell’Oasi WWF di Campolattaro.

“Natura in Musica” è il nuovo progetto green finanziato attraverso il POR Campania FESR 2014-2020 (Obiettivo specifico 3.3 – Azione 3.3.2) e ideato dal musicista Luca Aquino, insieme all’ambientalista Camillo Campolongo, al dottore commercialista Nunzio Aquino, all’esperto di marketing territoriale Alessandro Valente, al costruttore olandese di ottoni Hub Van Laar e ad uno staff organizzativo interamente sannita, coordinato dal giornalista Giuseppe Di Martino.