Comunali, Lega Salvini: di 'carrieristi' non abbiamo bisogno...

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive il coordinamento cittadino della Lega Salvini premier: Meravigliano le esternazioni di chi, dichiarandosi già protagonista in prima linea con la Lega, sottace che in verità non si è mai sentito partecipe di quel processo, ricorrendo al Coordinatore Regionale, lo stesso che ricopre l’incarico all’attualità, per ottenere un cambio di rotta sul territorio sannita (leggi su IlVaglio.it).

Invero all’epoca ha plaudito al nuovo corso tracciato dall’On.le Valentino Grant e accettato di far parte del coordinamento regionale con importante delega, in realtà mai esercitata non essendovene traccia, così come nessun sostegno alle battaglie della Lega registrano il suo sostegno, se non il laconico comunicato, diramato in uno al perdurante compagno di avventure, con il quale si autoproclamava “primo candidato delle Lega” nell’ambito del quale si sottolineava che “la Lega ufficializza il suo primo candidato al consiglio comunale per le elezioni amministrative: si tratta del dottor Christian Tranfa, Capitano Medico dell’Esercito, classe ’85. Puntiamo sulla qualità, sul rinnovamento e su persone capaci di fare gruppo e che già si sono distinte all’interno degli ambienti della Lega Campana a trazione Grant”. Era il 10/05/2021….

Cosa sarà mai successo di tanto eclatante in poche settimane per rendersi protagonista di una inversione a 360° gradi che lo porta dritto nelle braccia del pigmalione per antonomasia della politica locale, verso il quale ha sempre manifestato avversità ed arrivando ad arrogarsi il titolo di dare voce a quanti “di centrodestra” sarebbero rimasti senza la possibilità di votare a favore della loro linea politica? E l’approdo di tanto altruismo è rappresentato dal portare avanti il programma elettorale dal Sindaco uscente … farneticante e veramente difficile da credere possa essere veramente sostenuto.

Così come oltre che ingiuste, destituite da ogni logica e fondamento sono le critiche al Coordinatore Regionale Valentino Grant per presunta insensibilità verso il territorio se solo si ricordasse che nelle more del suo insediamento è presente in Città e in provincia almeno a cadenza bisettimanale nonostante le province della Campania siano cinque. Come volevasi dimostrare: non è questione di sfaldamento o meno del centro destra ma banale riposizionamento alla ricerca del bene personale. Questi sono fatti incontrovertibili, tutto il resto banale polemica costruita ad arte per rincorrere un posto al sole e compiacere il manovratore della vaporiera. Il vento è veramente cambiato, di carrieristi di mestiere la Lega non ha mai avuto e non avrà mai bisogno.