Al 'San Pio' un articolato intervento di chirurgia vascolare su paziente 91enne

- Ambiente Sanità - Comunicato stampa

Continua ad arricchirsi l’offerta di prestazioni sanitarie d’eccellenza dell’A.O.R.N. “San Pio”, guidata dal Direttore Generale Mario Nicola Vittorio Ferrante. Nei giorni scorsi è stato eseguito presso la U.O.C. di Chirurgia Vascolare un articolato intervento chirurgico di “salvataggio d’arto” ad una paziente sannita di 91 anni, affetta da “Ischemia critica del piede sinistro”, candidata ad amputazione.

“Si tratta di un intervento oggi abbastanza raro da eseguire – sottolinea il Direttore ff. della UOC di Chirurgia Vascolare, Dott. Davide Razzano, nella nota diffusa alla stampa – perché le tecniche endovascolari ci consentono, quasi sempre dall’interno del vaso e senza incisioni chirurgiche, di ricanalizzare le arterie occluse. Purtroppo, nel caso trattato, l’avanzamento della patologia aterosclerotica non ha permesso di ottenere successo con una tecnica mini-invasiva che quotidianamente eseguiamo. Quindi, con i Dottori Guardascione e Solimeno, da pochi mesi in servizio presso la nostra AO, provenienti rispettivamente da aziende ospedaliere extra-regionali e da consolidate realtà convenzionate campane, ho optato per un by-pass lungo, utilizzando una vena della paziente (safena) e collegandola dalla coscia al malleolo ad arterie sane, per portare in questo modo sangue al piede sofferente e by-passando il lungo tratto occluso”.

“Si tratta di interventi complessi per il calibro molto piccolo dei vasi su cui lavoriamo e che si eseguono in pochi selezionati centri campani, ma – conclude il Dott. Razzano – l’investimento del Direttore Generale Dott. Mario Ferrante in risorse umane e in nuove ed avveniristiche attrezzature (angiografo portatile, ecografi da sala operatoria, implementazione della sala angiografica, etc.) consentono alla UOC di Chirurgia Vascolare di essere competitiva sul territorio regionale e non solo”.