Amministrative, Feleppa (ADC): il cendtrodestra deve uscire dal pantano

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive il consigliere comunale di Benevento (Alleanza di Centro) Angelo Feleppa: Il caos imperante nel centrodestra cittadino non fa altro che indebolire le reciproche posizioni. Tra veti incrociati, prese di posizione, chiusure al dialogo, stiamo dilapidando tempo, forze e risorse allorquando, invece, si dovrebbe discutere di programmi e progetti. Benevento merita una differente prospettiva, un diverso programma di città. Andrebbero ragionate le vie di sviluppo, gli ambiti di investimento.

“Alleanza di Centro” invita gli amici del Centrodestra a discutere di questo. Ed, invece, abbiamo fatto fatica anche solo ad accomodarci ad uno stesso “tavolo”. Cosa porterà questa conflittualità? Cui prodest? Se continueremo a parlare sempre e solo di cariche e ruoli, non decollerà mai alcun progetto. Tutti coloro i quali si riconoscono in un possibile percorso di centrodestra – questo è il nostro appello – si facciano promotori di un discorso che metta al centro la città. Realmente, senza retorica alcuna. Parliamo di cultura, di urbanistica, di idee, di percorso industriale, di enogastronomia. Partiamo da questi ragionamenti, creiamo una convergenza sui temi, sugli argomenti. Dimostriamoci, finalmente, maturi. Ribaltiamo le prospettive. Il discorso sulle posizioni, per una volta, calendarizziamolo dopo. Offriamo una dimostrazione di civismo ad una Comunità che, comprensibilmente, guarda con diffidenza ad una politica sempre più litigiosa e, a tratti, infantile.

Chiediamo agli amici del centrodestra, lo faccio nelle vesti di consigliere comunale di questa Città e di Coordinatore regionale di Alleanza di Centro, di concentrare le forze sull'obiettivo di porre una proposta credibile, seria e sincera alla valutazione dell'elettorato. Se, però, si è già consapevoli di come questi obiettivi non possano essere perseguibili, perchè non vi è la volontà di farlo, ebbene, lo si dica. Non consumiamoci, non insistiamo nel ferirci a vicenda, nel logorarci reciprocamente. Ed inutilmente, Se si crede nel comune scopo, bene. Se non vi è questa intenzione, ripeto, si ponga subito la questione. La politica può conoscere momenti di incontro e di distanza. Auspico, da subito, una manifestazione di lealtà, in primis, da parte di tutti i partecipanti.