Puglianello, la Savim dona prodotti alimentari di prima necessità

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

L’azienda Savim srl di Puglianello, leader nel settore delle vernici anticorrosione e associata Confindustria, ha donato prodotti alimentari di prima necessità per un valore di mille euro alle famiglie in difficoltà. Il sindaco di Puglianello, Francesco Maria Rubano, che coordina le attività a sostegno della cittadinanza, ha inteso ringraziare i titolari della Savim, Natale e Cinzia Rescigno, per la sensibilità mostrata.

“Ancora una volte registriamo uno straordinario atto di generosità da parte di un’azienda che opera sul nostro territorio - ha spiegato il primo cittadino attraverso una nota diffusa alla stampa - e questo testimonia non solo il rapporto di proficua collaborazione che da tempo si è instaurato tra l’Amministrazione comunale e le aziende che hanno sede all’interno dei confini, ma anche la grande solidarietà che è scattata nella comunità puglianellese in questo periodo di crisi sanitaria e finanziaria. Esempi come questo ci fanno sentire tutti più vicini e orgogliosi di essere amministratori”.

“Abbiamo deciso di dare un contributo alle famiglie di Puglianello che in questo periodo affrontano quotidianamente una situazione di palesi disagi economici e grandi difficoltà. Con senso di responsabilità ed affetto verso la gente di Puglianello - hanno dichiarato i titolari della Savim - ci siamo interfacciati con il sindaco Francesco Maria Rubano, perché era nostro intento, considerandolo opportuno, doveroso e giusto, dare un segnale di conforto, rispondendo ad una esigenza del territorio e dei concittadini. Superfluo dire che pur non essendo originari di Puglianello, ma vivendoci ed esercitando anche attività industriale da circa 13 anni, ci sentiamo parte integrante di questa comunità che ci ha accolti come una famiglia. Viviamo un paese che il sindaco rappresenta degnamente con solerzia. Rispondiamo ad un impegno solidale che ci permette di sentirci uniti, rafforzando un rispettoso e doveroso legame sociale”.