Riverberi: i musicisti beneventani costruiscono dal basso il festival. La città chiamata a fare la sua parte

- Cultura Spettacolo IlVaglio.it
Luca Aquino
Luca Aquino

Riverberi, il festival jazz di Benevento e provincia, torna a farsi sentire con una festa musicale. Ideato e diretto dal trombettista Luca Aquino, Riverberi stavolta lancia un pubblico appello per raccogliere i fondi necessari alla realizzazione della prossima edizione della fortunata manifestazione che, negli anni, ha portato nel Sannio centinaia di musicisti di fama internazionale. Visto lo stato modestissimo della politica culturale delle istituzioni pubbliche operanti a Benevento l'unica è fare da sé e Riverberi ci è già riuscita a luglio, con ottimi risultati a fronte di tanti sacrifici di chi ha organizzato e tanta disponibilità di chi è venuto a suonare, a Benevento e in altri comuni sanniti.

L’appuntamento è per domani, domenica 28 dicembre, alle ore 18,30 nella Cinema Teatro Massimo di Benevento, con il concerto dal titolo 'Riverberi Cassa Armonica', uno spettacolo dalle differenti e articolate sonorità finalizzato alla costruzione dal basso della kermesse: l'ingresso nella sala sarà gratuito, ma tutti gli spettatori saranno invitati a donare un contributo con cui costruire la prossima edizione del festival.“Riverberi batte cassa - afferma Aquino in una nota diffusa agli organi di informazione - ma non una cassa qualsiasi: per non smentirsi, il festival sceglie una cassa armonica”, nella vasta accezione del termine, musicale ma non solo perché presuppone una pluralità. Tuttavia, non sarà unicamente il pubblico a essere chiamato a una partecipazione attiva: anche gli artisti coinvolti si esibiranno domani pomeriggio, per l'ora e mezza prevista per la durata della manifestazione, a titolo gratuito per regalare il proprio talento alla propria terra d’origine, e per fare in modo che il festival non smetta di suonare.

Denso e variegato il repertorio della serata, si legge ancora nella nota diffusa: si spazierà dal jazz al rock e al rap, da Erik Satie alle melodie del tango, passando per le canzoni di alcuni dei grandi interpreti della canzone d'autore italiana come Lucio Dalla e Vasco Rossi.

In prima fila, i jazzisti beneventani cui si fondono le sonorità coinvolgenti della Banda Del Bukò e le rime di Shark EmCee per un concerto in cui si intrecciano, come in una grande jam session, suoni e stili, pensieri e parole.Ancora, tra un’esibizione e l’altra, farà da filo rosso la conduzione di Melania Petriello e di Mattia De Ianni, insieme alle voci di Sara Aquino e Giovanna Berruti su testi di Isabella Pedicini.Parteciperanno all’evento: Luca Aquino, Sergio Casale, Dario Miranda, Aldo Galasso, Leopoldo Giannola, Umberto Aucone, Ettore Patrevita, Gianluca Grasso, GP Franco, Giuseppe Timbro, Francesco Mandato, Sara Aquino, Giovanna Berruti, Isabella Pedicini, Giampaolo Vicerè, Banda del Bukò, Shark Emcee, Lorenzo Catillo, Pasquale Pedicini, Pierluigi Bartolo Gallo, Giuanluca Bufis, Enzo Cassero, Alessandro Cioggi, Ermen Boscia, Valentina Abbruzzese, Mattia De Ianni, Melania Petriello.