Il difficile test-Venezia farà cominciare a capire se gli interventi operati nel mercato dal Benevento sono stati utili

- Opinioni IlVaglio.it
Pasquale Schiattarella, ritornato a fine mercato nel Benevento Calcio
Pasquale Schiattarella, ritornato a fine mercato nel Benevento Calcio

Come digestivo, e speriamo vivamente non sia un Fernet..., torna in campo ed in tv il Benevento, alle ore 14 di sabato 3 settembre, nello scenario lagunare dello stadio Penzo, sul terreno di gioco della seconda retrocessa dalla categoria superiore che il calendario cadetto propone, quel Venezia disegnato sui desideri del nuovo tecnico croato Ivan Javorcic, artefice della storica promozione in serie B del Sud-Tirol.

Si può dire, a buon diritto, il campionato cadetto comincia con la quarta giornata di questo primo fine settimana settembrino, non solo per i giallorossi naturalmente. Un tempo certi riti alimentavano nella loro ripetitività una tradizione di certezze nelle scadenze, oggi questo non accade più. E dunque la sessione di mercato chiusa alle ore 20 appena ieri, giovedì 1° settembre, ha in linea di massima modificato, a torneo già nel vivo, la fisionomia di molte formazioni.

La teoria di arrivi, partenze e spostamenti vari ha contribuito e contribuisce a cambi di rotta, variazioni d'assetti, necessità di bilancio, correttivi in corso d'opera e ambizioni da coltivare con maggiore forza. Di qui l'impronosticabile destino su ciò che accadrà alla ripresa del gioco.

Vale anche per il Benevento di mister Caserta, i cui ultimi movimenti hanno portato nel Sannio un puntello per settore (difesa, centrocampo, attacco), dimostrazione plastica di una società non assente o disinteressata, ma anche dell'avvertito bisogno di 'riforme' rispetto all'estate e nuovi modelli da offrire al tecnico (e ai tifosi).

Nel ritenere che le operazioni di mercato siano state condotte in perfetta sintonia fra le componenti a esse deputate, oggi il rischio possibile è anch'esso 'tradizionale', per così dire: che si renda necessario del tempo per assemblare i volti nuovi. Spiegazione davvero difficile da comprendere quando s'è ritenuto idoneo, e quindi 'adattabile', ciò che sul mercato si è cercato. Il test veneto di indubbia qualità e difficoltà sarà utile a capire se le giustificazioni avranno il sopravvento sull'esito del campo.