I viandanti stavolta, pare, che vadano a sinistra: il campo largo seppellito a Roma potrebbe riesumarsi a Ceppalonia

- Opinioni IlVaglio.it

Oltre la dimenticabile presenza delle senatrici pentastellate De Lucia e Ricciardi, a palazzo Madama in occasione del voto galeotto di finta fiducia all'ormai ex premier Draghi (leggi) c'era ancora una parlamentare dal Sannio, anzi dalla capitale morale del Medio Calore. E s'è detto tutto. Alessandrina (Sandra) Lonardo, esponente di un raggruppamento (incluso nel 'Misto') corposo nel nome e povero nei numeri, ovvero Italia al centro (Idea-Cambiamo!, Europeisti, Noi di centro (Noi Campani) ha non solo risposto 'presente' alla chiama, ma ha anche votato la fiducia. Con ciò pugnalando al cuore quella fetta di beneventani, e sanniti, orientati contro il centrodestra che pure di Mastella non volevano più saperne.

Ed invece... c'è l'ufficialità del voto di Lonardo pro-Draghi,che prelude giocoforza ad una collocazione politica (la sua, del marito, dell'ennesimo partitino-fai-da-te) alternativa a chi a Draghi ha segato le gambe: Cinque Stelle, Lega, Forza Italia (con cui la Lonardo venne eletta alle ultime elezioni) e ovviamente Fratelli d'Italia. Non a caso, trascorse neppure 24 ore, già il sindaco di Benevento ha invitato a non perdere tempo in chiacchiere, evocando la... resistenza (leggi); c'è un Centro da (ri)costruire e di conseguenza da schierare: stavolta nella metà campo sinistra.

Esisterà pure la missione superiore di tenere lontana la destra dalle leve governative - dove, in varie forme comprese quelle in salsa mista pentastellata, ha dato scarsa prova di sé per anni, e nelle parentesi spurie di quest'ultima legislatura, al punto di dover essere scacciata -, ma l'aver appena digerito, e bene, la notizia della messa in soffitta di una eventuale alleanza di centrosinistra con gli indecifrabili (…) grillini potrebbe non aver affatto chiuso, a livello nazionale, le velleità del 'campo largo' le cui linee, per la miseria, stavolta arriveranno fino a Ceppalonia...

(...poi ci sarà la logica del male minore, la favola della rana e dello scorpione, il voto utile e tutto il campionario a far leva sulla 'vera' resistenza: ma ad un panorama politico piccolo piccolo) G.F.