PNRR e ricadute sociali: 5 progetti dell'Ambito B1 saranno finanziati

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
L'assessora Carmen Coppola
L'assessora Carmen Coppola

Ammessi a finanziamento cinque progetti presentati a valere sugli Investimenti sociali del P.N.R.R. di cui all’Avviso 1/2022 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Missione 5 “Inclusione e Coesione”, Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e Terzo settore”, Sottocomponente 1 “Servizi sociali, disabilità e marginalità sociale”, di cui agli Investimenti 1.1, 1.2 e 1.3 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (P.N.R.R.). A darne notizia - attraverso un comunicato stampa - sono il sindaco del Comune di Benevento, Capofila Ambito B1, Clemente Mastella e l’assessora alle Politiche Sociali, Carmen Coppola.

In particolare, oltre al progetto di cui alla linea di intervento 1.1.1, in tema di sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità all’interno dei nuclei familiari (il cui finanziamento ammonta ad € 211.500,00 per il triennio), sono stati finanziati i seguenti interventi:

Linea di investimento 1.1.2 autonomia degli anziani non autosufficienti - € 2.460.000,00 di gestione nel triennio. Il progetto, presentato in ATS con altri Ambiti provinciali con Benevento capofila, prevede investimenti infrastrutturali finalizzati alla implementazione di servizi agli anziani non autosufficienti con lo scopo di migliorarne l’autonomia e prevenendone l’istituzionalizzazione. Lo stesso sarà realizzato presso la Casa Albergo per Anziani San Pasquale, in coprogettazione con il concessionario, destinando ad esso l’ultimo piano della struttura adeguando la stessa a strutture alloggiative e dotazioni strumentali innovative che consentano agli anziani di conseguire e mantenere una vita autonoma e indipendente, con la garanzia di servizi accessori, in particolare, legati alla domiciliarità, che assicurino la continuità dell’assistenza, secondo un modello di presa in carico sociosanitaria. Il progetto risulta essere il 5° in graduatoria regionale.

Ammessa anche la progettualità di cui alla linea di Investimento 1.2, avente l’obiettivo di aumentare l’autonomia delle persone disabili, accelerando il processo di deistituzionalizzazione e fornendo servizi sociali e sanitari di comunità e domiciliari, per complessivi € 715.000,00 di gestione nel triennio. A tal fine è previsto di destinare una parte della struttura ubicata in Via San Pasquale e sede della Caritas a soluzioni abitative di cohousing per 6/8 disabili, attrezzate con ausili domotici, sulla base dei bisogni della persona con disabilità, favorendo un percorso verso l’autonomia abitativa e lavorativa.

Infine, ammesse le progettualità di cui alla linea di Investimento 1.3, in tema di misure atte a fronteggiare le Povertà Estreme, con Benevento capofila di tutti gli Ambiti Provinciali. La linea di intervento 1.3.1 in tema di Housing first ed housing Led, prevede l’attivazione di progetti personalizzati per ogni singola persona/famiglia con programmi di sviluppo personale per raggiungere un maggior livello di autonomia. Il finanziamento ammonta a complessivi € 710.000,00 di cui € 500.00,00 di investimento e la restante parte per la gestione triennale del progetto. Si garantirà pertanto continuità al progetto già in essere, unico in Regione Campania, presso gli appartamenti ubicati in Via Moscati.

Sulla linea di intervento 1.3.2 - Stazioni di posta – la proposta progettuale finanziata per € 910.000,00 di investimento ed € 180.000,00 per la gestione triennale, prevede la realizzazione di un Centro di Servizi ed inclusione in favore di soggetti in condizioni di marginalità estrema. La progettualità interessa oltre all’immobile già sede del CAN (Centro di accoglienza notturna) anche altri n. 2 immobili di cui: n. 1 relativo a 2 locali adiacenti ubicati al Piano Terra di circa 104 mq complessivi in Santa Maria degli Angeli; n. 1 immobile di mq. 465 ubicato in unico Piano in via Fratelli Rosselli (in precedenza sede del Consultorio Familiare ASL) Si prevede di realizzare: - Servizi per l’igiene personale - Servizio mensa - Residenza anagrafica fittizia - Assistenza sanitaria - Orientamento al lavoro – Punto d’ascolto - Consulenza legale e di orientamento al lavoro – n. 6/8 posti letto con servizi in aggiunta ai n. 10/12 esistenti.

Gli altri due progetti dichiarati idonei, che saranno finanziati a valere su altre risorse nazionali, riguardano il Sistema di Gestione delle Dimissioni protette e anticipate, che sarà attivato nella seconda parte dell’anno, e l’introduzione di attività di sostegno e supervisione degli operatori sociali, finalizzato alla prevenzione del fenomeno dei burn out, anch’esso oggetto di futuro riparto di risorse dedicate.

“La rilevanza delle progettualità presentate dall’Ambito B1 e ammesse a finanziamento – hanno dichiarato il sindaco Clemente Mastella e l’assessora alle Politiche Sociali, Carmen Coppola – segna un momento storico per gli interventi sociali nella città di Benevento. Mai prima erano stati ottenuti finanziamenti per importi così alti e per progettualità tanto significative che sono state redatte con il pieno coinvolgimento degli Enti del Terzo Settore con i quali si è data vita ad una progettazione pienamente partecipata. Si tratta, certamente, di un processo che innoverà la dimensione sociale della nostra città, capofila dell’Ambito B1 e degli altri ambiti della Provincia di Benevento. Sentiamo di dover ringraziare il coordinatore/dirigente dell’Ambito B1, Alessandro Verdicchio, ed il gruppo di lavoro del settore Servizi al Cittadino, pronti a recepire gli indirizzi dell’Amministrazione ed a dargli attuazione con risultati oltre le più rosee aspettative”.