Allarmismo e smentite, responsabilità da individuare tra politici e giornalisti: sicura vittima il maiale che ha perso la testa…

- Opinioni IlVaglio.it

Chissà che tutto ciò non voglia dir qualcosa.. Via al secondo fine settimana di maggio di buon mattino, con lo 'strillo' di locandina da quotidiano', laddove è riferito d'una testa di maiale ritrovata, a Sant'Agata de' Goti, al fianco di un'automobile, non qualsiasi: di qui ecco “minacciato un amministratore” del locale governo. I contorni sono vaghi, ma la notizia è... assicurata e soprattutto corroborata da una piccola catena di eventi, ovvero – a essere precisi – di note stampa che muovono all'indignazione e conseguente solidarietà.

Il partito politico dell'amministratore “condanna fermamente l'assurdo gesto subito”, davvero “un episodio inquietante”. Questo accade nella tarda mattinata, che per fortuna prelude a un pomeriggio meno allarmato: “La notizia è stata gonfiata dalla stampa” (ah, la stampa!), l'amministratore in questione, peraltro contattato alla bisogna (dal partito, chissà se anche dalla stampa), non ha mai “subito alcuna minaccia o pressione”.

Dietro-front, ovvio, del partito, il cui coordinatore provinciale si dice “sollevato”, felice non vi sia “alcun allarme”.
Non è dato sapere del quotidiano, in proposito.

E' dato invece sapere di un altro partito politico, per dire che nulla sfugge al controllo d'un potenziale progetto e/o elettorato, pronto a esprimere – in tarda serata e comunque dopo la cosiddetta 'smentita' del partito direttamente interessato – la sua paradossale “solidarietà al consigliere comunale di Samt'Agata de' Goti... per aver trovato una testa di maiale vicino alla sua auto. Una intimidazione inaccettabile e un episodio violento, che ci auspichiamo venga chiarito il prima possibile”.

Magari da chiarire è il ruolo dell'informazione e del circolo 'vizioso' che s'innesca, dopo aver lanciato la pietra. Allo stato, in questa vicenda, risulta un rassicurante bollettino per l'istituzione e una disfunzione nella comunicazione. Con una vittima certa: il maiale, che ha perso la testa.