Videosorveglianza, ora è possibile un controllo costante delle immagini

- Cronaca IlVaglio.it

Scrive l'area comunicazione della locale Polizia di Stato: Nell’ambito della pianificazione delle attività di prevenzione e repressione dei reati, grazie alla continua e proficua collaborazione con il Comune e con il Comando di Polizia Locale di Benevento, è stata completata la realizzazione dell’impianto tecnico di “remotizzazione”, presso la sala operativa della Questura di Benevento, delle immagini riprese dal sistema di video sorveglianza operativo sull’intero territorio cittadino.

I lavori appena terminati, realizzati grazie al fattivo e concreto interessamento del Sindaco Mastella, sensibile alle tematiche connesse alla sicurezza dei cittadini, consentiranno di controllare ininterrottamente, in tempo reale, 24 ore su 24, nel pieno rispetto delle procedure previste dal Garante per la Privacy in materia di trattamento dei dati personali, le numerose telecamere installate nei punti nevralgici della città. In tal modo, verrà ulteriormente razionalizzata ed incrementata l’attività delle forze dell’ordine operanti sul territorio, con considerevoli benefici per la prevenzione delle condotte illecite, degli atti vandalici e per la gestione dell’ordine e della sicurezza pubblica; l’uso delle immagini video registrate dalle nuove telecamere costituirà un importante supporto per tutti i settori di intervento.

Detta iniziativa, fortemente caldeggiata dal Prefetto di Benevento nel corso di recenti Comitati per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, è in corso di realizzazione anche per altri Comuni della provincia dove, a fronte della commissione di reati predatori, è emersa la necessità di incrementare e rendere maggiormente incisiva l’attività di controllo del territorio, soprattutto in orari notturni e nelle giornate festive e prefestive.

La Questura di Benevento ha in corso di studio l’adozione di ulteriori sistemi interattivi di vigilanza finalizzati a razionalizzare l’impiego delle risorse umane e strutturali disponibili, anche con il monitoraggio continuo delle principali vie di comunicazione con le limitrofe province di Napoli, Caserta, Avellino e Foggia.