Il depuratore della città di Benevento sarà realizzato a contrada Scafa

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
foto di repertorio
foto di repertorio

Il depuratore della città di Benevento sarà realizzato a contrada Scafa. La decisione definitiva è stata assunta questa mattina nel corso di una riunione che si è tenuta al Comune di Benevento ed alla quale hanno partecipato il sindaco Clemente Mastella, il commissario straordinario Maurizio Giugni, l’assessore ai Lavori Pubblici Mario Pasquariello, il presidente dell’Eic Luca Mascolo, il coordinatore dell’Eic ambito Calore-Irpino Franco Damiano, il presidente dell’Asi Luigi Barone, i progettisti Sante e Conny Di Giuseppe e tecnici del Comune di Benevento, Gesesa e Sogesid.

Una scelta, quella di Scafa, che contempla anche le richieste delle associazioni ambientaliste ed una migliore posizione rispetto alla viabilità di accesso. L’intervento complessivo - ricorda la nota diffusa alla stampa - sarà di circa 42 milioni di euro tra depuratore e collettori. Chiarito nel corso della riunione anche il cronoprogramma: entro dieci giorni sarà presentato dai progettisti il progetto di fattibilità tecnico ed economica, poi si procederà con la conferenza dei servizi che sarà indetta dal commissario e con il varo del progetto definitivo.

Definito, inoltre, anche l’uso del depuratore consortile dell’Asi per il conferimento di reflui di circa 10mila abitanti equivalenti. Si procederà con uno stralcio e si avvierà da subito l’attività per collegare la rete della città a Ponte Valentino.