Torna il Campionato di Serie B – Il Monza di scena a Benevento

- Sport IlVaglio.it
Luca Caldirola, l'ex di turno
Luca Caldirola, l'ex di turno

Sì, quello poteva essere il tempo, il tempo di un bel regalo di Natale: per la società, la squadra, i tifosi. Il tempo dell'ultima - prevista - esibizione dell’anno per il Benevento allo stadio "Ciro Vigorito" prima delle due preventivate trasferte in fila (nel boxing day a Ferrara e ad Alessandria per la prima del girone di ritorno appena tre giorni dopo) ed ovvia richiesta a Santa Claus: continuare nella striscia vincente, giunta a quota quattro finora, oltretutto sulla scorta della sconfitta confortante (mai ossimoro fu più idoneo…) a Firenze in Coppa Italia. Il covid è però entrato con prepotenza... in campo, dettando la sospensione cautelativa del torneo.

E dunque il Monza arriva in contrada Santa Colomba con un bel po' di ritardo sul calendario (recupero diciottesima di andata) e dopo appunto lo stop imposto dalla Lega (recupero il 13 gennaio, alle 20.30), per un test di tutto rispetto (i brianzoli non si nascondono mica data la struttura societaria e tecnica).

Pari al rispetto da portare al ritorno sannita di Luca Caldirola nelle vesti di apprezzato ex baluardo difensivo, e in fondo anche a chi ha intenzione di andarsene, come il bomber Lapadula: ha ritenuto di dover rinunciare a proseguire l'avventura giallorossa, secondo quanto dichiarato dall'allenatore e riportato da Ottopagine. Alla fine, come sempre, tutti se ne faranno una ragione, senza strapparsi i capelli.

Le note dello spettacolo agonistico, insomma, anche a distanza di tempo dal regolare svolgimento, promettono bene: speriamo che si accordino con i desideri, scaramanticamente non espressi, della famiglia giallorossa.

Legati, infine, come sono, anche alle nefaste influenze del virus sulla rosa (sulle rose di tanti, invero): ma ormai anche questo aspetto, della profondità degli organici e della statura tecnica delle sostituzioni, è divenuto non solo normalità, quand'anche arma davvero in più nel reggere, senza alibi, le ambizioni del salto di categoria.

Consueto sguardo ai 'numeri' della gara. Tra Benevento e Monza sono 3 i precedenti ufficiali in casa sannita e mai è stato pareggio: a bilancio 2 vittorie giallorosse ed 1 successo biancorosso.

Il Benevento, come ricordato, è reduce – in campionato – da 4 vittorie di fila, evento che in casa sannita non si verificava dal periodo febbraio-giugno 2020 (a cavallo del lockdown in B, 7 successi consecutivi). L’ultima battuta d’arresto giallorossa risale al 21 novembre scorso, 0-1 a Pisa. I giallorossi si stanno rivelando inoltre una sorta di cooperativa del gol nella B 2021/22: 13 marcatori diversi in 17 giornate, come Brescia e Frosinone. La squadra di Caserta, ancora, si scatena dopo la pausa: 6 le reti firmate tra 46’ e 60’ di gioco, primato condiviso con Cittadella, Como e Cremonese. Aboliti... i pareggi da un bel pezzo, perché i sanniti sono senza mezze misure da 10 gare ufficiali: 6 vittorie e 4 sconfitte (l'ultimo incontro in parità risale al 17 ottobre scorso in Serie BKT, 1-1 a casa della Cremonese). Invero, sono dieci i match consecutivi senza sconfitta per il Monza: la formazione di Stroppa ha raccolto 6 successi e 4 pareggi che hanno fruttato ai biancorossi 22 punti; ultima sconfitta datata 1 ottobre scorso, 0-3 a Lecce in Serie BKT.

In Benevento-Monza, tra l'altro, sono di fronte uno dei 3 migliori attacchi della Serie BKT 2021/22 (Benevento, 29 gol segnati, come Lecce e Brescia) e una delle 4 formazioni con meno sconfitte in 17 giornate (2 il Monza, le stesse di Pisa, Lecce e Frosinone), e si sfidano anche le due panchine cadette più prolifiche: Monza al comando della classifica cadetta per reti con subentranti (9), Benevento secondo a quota 7 (come Brescia, Pisa e Frosinone). Infine, è il terzo incrocio tecnico ufficiale tra i due allenatori Fabio Caserta e Giovanni Stroppa: una vittoria ciascuno, nella Serie BKT 2019/20 nel doppio Juve Stabia-Crotone.