L'opposizione tutta: Mastella revochi l'incarico di dirigente a Iadicicco

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Angelo Miceli
Angelo Miceli

In un’interrogazione a risposta urgente al sindaco di Benevento, i consiglieri comunali Raffaele De Longis, Giovanni De Lorenzo, Rosetta De Stasio, Floriana Fioretti, Giovanna Megna, Angelo Miceli, Angelo Moretti, Luigi Diego Perifano, Luigia Piccaluga Principe, Marialetizia Varricchio, hanno richiesto la revoca immediata del
decreto sindacale di conferimento ad Antonio Iadicicco dell'incarico di Dirigente a tempo pieno e determinato ad Antonio Iadicicco, ex art. 110, comma 1, TUEL, del Settore Urbanistica. Di seguito il testo:

I citati Consiglieri Comunali "Premesso che - con Decreto Sindacale prot. N. 113851 del 28/12/2018 veniva conferito incarico dirigenziale a tempo determinato e pieno ex art. 110, comma 1, del TUEL per la copertura del Settore Urbanistica, all’Arch. Antonio Iadicicco; - con delibera di Giunta Comunale n.108 del 30/05/2019 veniva approvato il “regolamento disciplinante le procedura di accesso all’impiego”;

- con delibera di G.C. n.213 del 19/11/2021 si stabiliva di integrare il fabbisogno triennale delle risorse umane 2021-2023 ed il piano di assunzioni per l’anno 2022/2023, prevedendo l’assunzione di n. 2 Dirigenti con contratto a tempo determinato e pieno (n. 1 Dirigente Settore Urbanistica con decorrenza 01.01.2022 e n. 1 Dirigente Settore Affari Generali con decorrenza 01.07.2022) con durata minima triennale e non superiore alla durata del mandato sindacale, facendo ricorso alla facoltà prevista dall’art. 110, comma 1 del TUEL;

- in data 01/12/2021 e fino al 16/12/2021 veniva pubblicato l’Avviso pubblico ex art. 110, comma 1 del TUEL per la copertura della posizione dirigenziale in dotazione organica di Dirigente del Settore 'Urbanistica';

- tra i requisiti specifici per l’ammissione alla procedura selettiva, era previsto il seguente 'esperienza di servizio adeguatamente documentata di due anni cumulabili nella pubblica amministrazione, enti di diritto pubblico, aziende pubbliche, in posizione dirigenziale'; - con Determina Dirigenziale R.G. n.1630 del 17/12/2021 poi rettificata dalla Determina n.1671 del 23/12/2021, si stabiliva di ammettere alla procedura n. 2 candidati e si procedeva alla nomina della Commissione; - la Commissione procedeva al colloquio con l’unico candidato presentatosi, Arch. Antonio Iadicicco, avendo l’altro candidato comunicato la propria rinunzia;

- con Decreto sindacale n. 147217 del 29/12/2021 veniva conferito l’incarico di Dirigente a tempo pieno e determinato ai sensi dell’art. 110, comma 1, del TUEL, del Settore Urbanistica al suddetto Arch. Antonio Iadicicco; - veniva, infine stipulato il contratto con decorrenza 31.12.2021 tra il Dirigente Settore Servizi al Cittadino e Risorse Umane, Avv. Verdicchio, e l’Arch. Antonio Iadicicco.

considerato - che l’art. 62 del Regolamento per l’accesso di cui alla delibera di G.C. n.108 del 30/05/2019, prevede tra i requisiti specifici per la partecipazione alle procedure selettive 'tre anni di comprovato esercizio delle funzioni direttive e/o dirigenziali specifiche relative al posto da coprire'; - che tale norma, inserita nel capo VIII del citato regolamento, attiene senza alcun dubbio ai precedenti articoli, facenti parte dello stesso capo VIII, e cioè agli articoli 60 e 61 che fanno espresso riferimento alla copertura di “posizioni dirigenziali e di elevata specializzazione a tempo determinato in dotazione organica (art. 60) o extra-dotazionali (art. 61)

- che l’Avviso pubblico per la copertura della posizione dirigenziale in dotazione organica di Dirigente del Settore 'Urbanistica' pubblicato in data 01/12/2021 e fino al 16/12/2021 prevede, invece, tra i requisiti specifici per la partecipazione alla procedura selettiva 'esperienza di servizio adeguatamente documentata di due anni cumulabili nella pubblica amministrazione, enti di diritto pubblico, aziende pubbliche, in posizione dirigenziale';

- che tale Avviso pubblico è da ritenersi illegittimo, perché in aperta violazione dell’art. 62 del Regolamento Comunale di cui alla Delibera di G.C. 108 del 30/05/2019, ove è richiesto, per la partecipazione alle procedure selettive di posizioni dirigenziali, il requisito specifico di 'tre anni' di comprovato esercizio delle funzioni direttive e/o dirigenziali specifiche e non di due anni come invece, previsto nel suddetto Avviso pubblico;

- che, naturalmente, un Avviso Pubblico, predisposto da un Dirigente, non può derogare ad una norma regolamentare approvata dalla Giunta Comunale; -che all’Arch. Antonio Iadicicco veniva conferito per la prima volta incarico dirigenziale con Decreto Sindacale del 28/12/2018 e con decorrenza 29/12/2018; - che, quindi, al momento della scadenza del termine per la presentazione della domanda alla procedura selettiva per la copertura della posizione dirigenziale in dotazione organica di Dirigente del Settore 'Urbanistica', e cioè al 16 Dicembre 2021, l’Arch. Iadicicco non aveva ancora maturato il requisito specifico dei 'tre anni' di comprovato esercizio delle funzioni direttive e/o dirigenziali” previsto all’art. 62 del vigente Regolamento comunale per l’accesso all’impiego; - che, di conseguenza, la nomina del Dirigente Iadicicco va immediatamente annullata siccome palesemente in contrasto con il suddetto Regolamento;

Tanto premesso, i sottoscritti consiglieri comunali interrogano Il Sindaco di Benevento per sapere se intende adottare in modo immediato, in autotutela, il provvedimento di revoca del Decreto Sindacale n. 147217 del 29.12.2021 (Conferimento incarico di Dirigente a tempo pieno e determinato ex art. 110, comma 1, TUEL, del Settore Urbanistica).

Trattandosi di questione di somma urgenza gli interroganti chiedono immediata risposta scritta alla presenta interrogazione al fine di evitare l’attesa della convocazione della prossima seduta del Consiglio Comunale".