Un altro Benevento è possibile… I sanniti si impongono nettamente contro la Reggina: 4-0

- Sport IlVaglio.it

Il Benevento ha mostrato il suo valore, potenziale, contro la Reggina: 4-0 il risultato finale e ai calabresi è andata anche bene. I sanniti infatti hanno dominato la gara per tutti i 90 minuti di gioco, mostrando che erano reali i segnali di miglioramento già mostrati nella ultima, sfortunata trasferta a Pisa, terza gara persa di seguito.
I giallorossi hanno mostrato un bel gioco offensivo e tantissima grinta in più nella riconquista del pallone. Puntuali anche i due difensori centrali cui non è mancato l’adattato esterno basso Elia. I migliori sono stati, come tante altre volte in passato, Letizia e Improta, ma tutti vanno lodati; da rimarcare in particolare la gara dei centrocampisti, i componenti del reparto apparso come il più deficitario.
Sanniti momentaneamente risaliti al quinto posto in graduatoria. Torneranno in campo, martedì prossimo alle 20.30 in quel di Vicenza.
*
LA CRONACA
Il Benevento surclassa la Reggina fin dall’avvio del primo tempo. Dopo le due buone occasioni non concretizzate da Insigne al 5° e da Lapadula al 10°, il gol del vantaggio lo segna di testa Viviani (sua prima rete da professionista), su un bel cross di Letizia servito da Improta.
Lapadula solo in piena area si mangia, al 23°, il gol del raddoppio, da smarcato, per essere stato servito da una bella combinazione Ionita-Acampora. Un minuto dopo, si fa però perdonare e sigla la rete del 2-0. Ancora Ionita conquista palla a centrocampo e serve Viviani che lancia il peruviano in contropiede che stavolta non sbaglia.
Viviani ci riprova con un tiro a giro anche al 30°: di poco fuori. Poi al 42° Lapadula sbaglia il decisivo controllo a tre metri dalla porta, al termine di un bel fraseggio tra Letizia e Improta. L’ultima emozione della prima frazione di gioco la fornisce Elia: azione personale e tiro deviato da un difensore e poi mandato in angolo dal portiere calabrese.
Nella ripresa la musica non cambia nonostante i cambi fatti dal tecnico ospite Aglietti. Infatti, al 55° è Ionita con uno splendido tiro da 25 metri a far tremare la traversa colpita in pieno. Il moldavo riesce a segnare tre minuti dopo, avviando prima un’azione di contropiede a centrocampo per poi mettere la palla in rete dopo un delizioso assist di Lapadula.
Bisogna attendere il 61° per annotare il primo tiro in porta dei calabresi, lo scaglia l’appena entrato Hetemaj (uno degli ex di turno): ottima la respinta in corner di Paleari. Gli risponde il portiere ospite Scurari deviando pure in angolo un tiro di Insigne al termine di una bella discesa. Più fortunato Insigne come assistman in occasione del gol del 4-0, marcato sul suo cross da Tello, in maniera un po’ goffa, a pochi centimetri dalla linea di porta.
Poi solo altre occasioni non finalizzate dai sanniti e punteggio tanto al sicuro da poter far esordire in serie B anche “il 2003” Talia.
*
IL TABELLINO

BENEVENTO: Palerari, Elia (60° Brignola), Vogliacco, , Barba Letizia, Acampora (77°, Talia), Viviani , Ionita (60° Tello), Insigne (77°, Moncini), Lapadula (77°, Di Serio), Improta. A disposizione: Muraca, Manfredini, Masciangelo, Pastina, Calò, Vokic, Sau. Allenatore: Fabio Caserta

REGGINA: Turati, Adjapong (59° Lakicevic), Cionek, Stavropoulos, Di Chiara, Crisetig, Bellomo, Ricci (46°,Cortinovis), Bianchi (59°, Hetemaj), Galabinov (46°, Denis), Montalto (70°, Rivas). A disp.: Micai, Gavioli, Regini, Loiacono, Liotti, Laribi, Tumminello.
Allenatore: Alfredo Aglietti.
Arbitro: Francesco Fourneau di Roma.
Ammoniti: Bianchi, Elia.