“Violato il Piano anti-corruzione” al Comune di Benevento

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
La sala del Consiglio Comunale di Benevento
La sala del Consiglio Comunale di Benevento

I consiglieri comunali di opposizione di ‘Alternativa per Benevento’, Luigi Diego Perifano, Vincenzo Sguera, Luigia Piaccaluga, Antonio Picariello, Angelo Miceli, Giovanni De Lorenzo, Marialetizia Varricchio, Floriana Fioretti e Raffaele De Longis hanno presentato un’interrogazione al Sindaco. Di seguito il testo della nota alla stampa: Il decreto sindacale con cui il 19 novembre sono stati conferiti gli incarichi ai dirigenti di palazzo Mosti è oggetto di una interrogazione presentata questa mattina dai consiglieri di ‘Alternativa per Benevento’.

Per gli esponenti di ApB, infatti, il sopracitato decreto viola alcune prescrizioni del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e la Trasparenza (PTPCT, NDR) che rinviava al 2022 la rotazione dei dirigenti. L’interrogazione è rivolta al sindaco e chiede di sapere se – nel rispetto del PTPCT – il primo cittadino intende o meno procedere, in sede autotutela, all’annullamento/revoca del Decreto. Di seguito il testo dell’interrogazione:

Premesso

  • Che con Decreto Sindacale prot.n. 134160 del 19.11.2021, pubblicato in pari data, sono stati conferiti gli incarichi ai Dirigenti comunali;
  • Che con detto Decreto l’ing. Maurizio Perlingieri, Dirigente del VI Settore Lavori Pubblici, è stato destinato al diverso Settore III-Ambiente Mobilità e Politiche Energetiche;

Considerato

  • Che la rotazione negli incarichi ha riguardato il solo ing. Perlingieri, avendo tutti gli altri Dirigenti conservato le funzioni in assegno e ricevuto ad interim la responsabilità di ulteriori servizi;

Visto

-che il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e la Trasparenza (PTPCT) 2021-2023, adottato dalla Giunta Comunale con Delibera n.75 del 10.05.2021, regola espressamente i criteri di rotazione dei Dirigenti;

-che il suddetto PTPCT testualmente recita:<>;

-che, sempre il PTPCT, indica espressamente la necessità di rotazione dei dirigenti non solo per il Settore LL.PPP., ma anche per altri Settori che <>, quali, fra le altre, Urbanistica, Attività Produttive, Personale, SUAP, Patrimonio;

Ritenuto

  • Che il cit. Decreto Sindacale prot. prot.n. 134160 del 19.11.2021, presenta evidenti profili di illegittimità, sia per aver violato il divieto di effettuare la rotazione degli incarichi dirigenziali nel corso dell’anno 2021, sia per aver circoscritto tale rotazione al solo incarico del Dirigente LL.PP., il tutto in aperto contrasto con le norme del vigente Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e la Trasparenza;
  • Che la violazione del PTPCT costituisce illecito disciplinare per i funzionari comunali tenuti a garantirne l’osservanza;
  • Che gli amministratori comunali sono passibili di sanzioni da parte dell’Autorità Nazionale Anticorruzione in caso di violazione delle disposizioni del PTPCT;

Interrogano la Signoria Vostra

per sapere se, nel pedissequo rispetto del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e la Trasparenza (PTPCT) 2021-2023, adottato dalla Giunta Comunale con Delibera n.75 del 10.05.2021, intenda o meno procedere, in sede autotutela, all’annullamento/revoca del Decreto Sindacale prot.n. 134160 del 19.11.2021.