In campo per dimenticare il recente passato e ricordare come si fa a vincere: i giallorossi ospitano un insidioso Frosinone

- Sport IlVaglio.it
Il tecnico del Benevento 2021/22, Fabio Caserta
Il tecnico del Benevento 2021/22, Fabio Caserta

L'opportunità di affrontare l'imminente pausa del torneo (che prelude poi alla trasferta in casa del sorprendente Pisa d'alta classifica) con un bagaglio pieno in punti e legato alla doppia gara casalinga in fila è sfumata, come sappiamo, con il primo stop allo stadio Vigorito per mano del Brescia dell'ex tecnico Inzaghi. Toccherà provare a rifarsi contro il Frosinone, nel tardo pomeriggio del sabato (18.30, 6 novembre).. e naturalmente l'avversario non è di quelli malleabili, ma – anzi – con qualche giusta pretesa di poter svolgere un ruolo importante in un torneo che, finora, vista l'ammucchiata di classifica, non ha ancora squadre in grado d'elevarsi con chiarezza nel gruppo. Della pericolosità dei ciociari allenati dall'ex campione del mondo Fabio Grosso il riflesso più immediato è fornito dai numeri che si leggono in seguito (comunque: Frosinone perde poco e pareggia molto); il Benevento, dal canto suo, deve ritrovarsi – si direbbe in casi del genere – dopo lo 'choc' lombardo, ma ancor più: deve finalmente trovarsi. “E’ una partita di cartello ma anche la classifica partita del campionato di serie B. Ci attende una partita fisica, tecnica e soprattutto mentale. E cercare di tenere alto il livello per tutto l’arco della gara, ci servirà per portare a casa il massimo”: lo ha detto Grosso in conferenza stampa prepartita, ma s'adatta benissimo anche alle aspettative di mister Caserta.

In Benevento-Frosinone, e siamo ai rilievi statistici, sono di fronte prima e terza difesa più solida della Serie BKT 2021/22: 8 le reti subite dai sanniti in 11 giornate (come il Perugia), 9 dai ciociari (come Pisa, Monza e Reggina). Nel complesso, sono 14 i confronti ufficiali in Campania tra le due squadre: 9 le vittorie sannite, 3 i pareggi e 2 i successi ciociari. Dopo 11 giornate della Serie BKT 2021/22, 990’ disputati al netto dei recuperi, sono 18 i calciatori cadetti rimasti sempre in campo 90’ in ciascuna gara, di cui 7 portieri ed 11 di movimento. Uno sarà in campo al “Vigorito” oggi, Zampano tra i giallazzurri ciociari. Benevento e Frosinone sono anche le due squadre cadette 2021/22 che segnano più reti nei 15’ prima dell’intervallo: 6 marcature dei ciociari tra 31’ e 45’ di gioco, inclusi recuperi, 4 per i sanniti (come Pisa, Brescia e Spal). Il Benevento è alquanto prolifico anche al rientro in campo dopo la pausa, 4 reti firmate tra 46’ e 60’ (primato del torneo), condiviso con il Como. Di fatto 8 delle 17 reti siglate dalla formazione di Caserta arrivano a cavallo della pausa, poco meno del 50% del totale. Frosinone è la squadra meno sconfitta in assoluto della Serie BKT 2021/22 (una volta in 11 turni, come Lecce e Pisa), che pareggia di più (6 partite) ed una delle due compagini cadette 2021/22 ancora senza sconfitte esterne, come il Perugia. I ciociari non perdono fuori casa dal 17 aprile scorso, 0-2 a Lignano dal Pordenone; nelle 8 seguenti gare esterne 4 vittorie giallazzurre ed altrettanti pareggi.In più, dopo 11 giornate, non ha ricevuto espulsioni a favore e nemmeno contro. Un solo precedente tecnico ufficiale tra i ue allenatori, Fabio Caserta e Fabio Grosso, con successo del coach ospite nella Coppa Italia 2018/19: Hellas Verona-Juve Stabia 4-1. Anche da giocatori un solo incrocio, serie A, Catania-Inter 2-5 il 25 febbraio 2007, con una delle cinque marcature nerazzurre firmate dall’attuale mister del Frosinone.