Sana e Pauline sposi a Molinara, il comune dell'accoglienza

- Solidarietà IlVaglio.it
Palazzo Ionni
Palazzo Ionni

Scrive il Comune di Molinara: "Sana e Pauline, insieme per la vita. L'obiettivo è già stato fissato, rimanere a Molinara, lavorare e costruire un futuro insieme. E’ l’augurio che hanno fatto a loro stessi Sana e Pauline, in Italia dal 2016 e beneficiari del S.A.I. di Molinara dal 2018, sabato 30 ottobre; si sono promessi amore attraverso il matrimonio civile celebrato nel palazzo Ionni, sede del municipio fino al 1962 e oggi cornice resa perfetta grazie al salone di rappresentanza in cui ha avuto luogo la cerimonia.

E’ stato celebrato dal sindaco Giuseppe Addabbo, felice per uno dei tanti obiettivi raggiunti dal S.A.I. e dal paese stesso che, come i paesi limitrofi, risponde con l'accoglienza al dramma dello spopolamento: “E’ un matrimonio che segna un punto di svolta per Molinara che, abbracciando fortemente l'idea di poter accogliere persone che vivono in condizioni non ottimali, cerca di incrementare il numero di abitanti rendendosi, al tempo stesso, società multietnica. Questo fa sì che un evento del genere sia di beneficio per tutta la comunità, dal punto di vista sociale, lavorativo e scolastico".

Le parole del sindaco Addabbo hanno accompagnato i concetti base del progetto S.A.I.: includere, creare una rete e rendere autonomi i beneficiari. Autonomia alla quale i due sposi puntano. Sana infatti attualmente lavora presso un'azienda locale, dopo aver conseguito il diploma di licenza media, la patente di guida ed effettuato dei tirocini formativi. Pauline, oltre ad aver conseguito il diploma di licenza media, è iscritta al corso "OSS" alla Scuola di Formazione di Benevento e svolge un tirocinio presso il C.A.R.P.A (centro per gli anziani) di Molinara. L’esame finale per il rilascio dell'attestato è previsto per il prossimo dicembre. L'esperimento del S.A.I. di farsi portatore sano di integrazione e inclusione sociale nel territorio, sta, al momento, rivelandosi vincente. Sana e Pauline sono infatti la prima coppia di beneficiari del S.A.I. a sposarsi e a divenire così molinaresi a tutti gli effetti. Auguri agli sposi!”.