Mastella bis - 4 conferme e 5 novità nella Giunta Comunale di Benevento

- Opinioni IlVaglio.it
Francesco De Pierro, vicesindaco
Francesco De Pierro, vicesindaco

Le riconferme: Luigi Ambrosone, Carmen Coppola, Mario Pasquariello, Maria Carmela Serluca. Le novità: Molly Chiusolo, Attilio Cappa, Francesco De Pierro, Alessandro Rosa, Antonella Tartaglia Polcini. I nove componenti la prima giunta comunale del secondo mandato del sindaco Mastella non sono più oggetto della morbosa curiosità dei 'media': ha prevalso il ricambio (44% è la percentuale di chi già era nell'Esecutivo pure nell'esperienza precedente), sono quattro le donne (44%, percentuale superiore a quella della loro presenza in Consiglio), sono tre coloro che debuttano davvero – Cappa, Rosa, Tartaglia Polcini - sulla scena politica in questa veste (per un 33% di percentuale). Il sindaco ha prudentemente conservato un assessorato chiave a Maria Carmela Serluca, detentrice della combinazione della cassaforte dei conti (?) di palazzo, peraltro neppure propostasi al giudizio delle urne.

Mandata allo sbaraglio e scaricata la Del Prete, il sindaco, con tipica blandizia, ha comunque attinto – per le medesime materie - ancora all'università locale pescando Tartaglia Polcini.

La terna Ambrosone-Coppola-Pasquariello farà a gara per disputarsi la vicinanza di Mastella in chiave futura.
Blindata invece l'urbanistica, che è nelle mani della fedele Chiusolo (che ha già cominciato a graffiare a mezzo stampa), mentre suona un pizzico ironica la designazione a vicesindaco e comunque non poteva avere destinazione più feconda la delega dei rapporti con la Regione Campania affidata a De Pierro, che ha innestato il fumoso vessillo-Vincenzo De Luca nella sua battaglia contro il Pd sannita e beneventano..

La lettura del manuale Cencelli declinato da Mastella, infine, premia – secondo il costume non piacevole inaugurato da tutti i sindaci fino a oggi – chi è giunto in capo alle rispettive liste. Tutte accontentate dal sindaco, ovviamente con l'eccezione delle sole due che non hanno avuto rappresentanze al palazzo (Riformisti e Popolari; Forza Benevento).

All'appello mancano ancora altre due liste (Insieme per Benevento; Sannio Libero) e manca un 'posto' (Presidenza del Consiglio comunale) che, secondo questa logica, dovrebbe essere in ballottaggio fra i consiglieri eletti Parente e Scarinzi, anche se il primo è sempre più compreso nel ruolo di 'regista' della politica mastelliana mentre al secondo il ruolo di garanzia (equidistanza fra le parti) si adatta più che bene, essendo stato vicino ora alla maggioranza attuale ora all'opposizione attuale e viceversa... G.F.