Il Tribunale di Napoli annulla gli arresti domiciliari per Valentino

- Cronaca IlVaglio.it
Carmine Valentino
Carmine Valentino

L’Ottava Sezione del Tribunale del Riesame di Napoli, con un’ordinanza depositata oggi pomeriggio, ha annullato la decisione del Giudice per le Indagini preliminari di Benevento di arresto di Carmine Valentino, ex sindaco di Sant’Agata dei Goti ed ex segretario provinciale del PD sannita. Con provvedimento del 24 settembre, alla vigilia del voto per le elezioni amministrative del 3 ottobre, Valentino, com’è noto, era stato ristretto agli arresti domiciliari dal Gip del capoluogo sannita, Gelsomina Palmieri , su richiesta del sostituto della locale Procura Francesco Sansobrino. Il politico è stato accusato di tentata concussione, turbativa di gara e rivelazione di notizie coperte da segreto d'ufficio, per fatti avvenuti anni addietro.
Il Tribunale di Napoli ha rilevato difetti di gravità indiziaria e di esigenze cautelari nel provvedimento restrittivo preso a Benevento e ha ordinato l’immediata liberazione di Valentino. Clicca e leggi l’articolo sulla vicenda pubblicato ail 25 settembre scorso su Il Vaglio.it .
*
Il deputato sannita del PD, Umberto Del Basso De Caro, in una nota, dopo la decisione del Riesame ha scritto: "
La decisione con la quale il Tribunale del Riesame di Napoli ha annullato l’ordinanza coercitiva applicata a Carmine Valentino restituisce alla nostra Comunità, oltre che alla sua Famiglia, un uomo ingiustamente privato della libertà personale. Per il profondo rispetto che ho sempre nutrito per la Giurisdizione non ho mai commentato il fatto, per il quale si procedeva da quattro anni, e men che mai la tempistica.

Il tempo, anche questo strano tempo che viviamo, si incarica sempre di stabilire la verità restituendo alle persone l’onore e la dignità. Come amico personale di Carmine sarò orgoglioso di abbracciarlo oggi pomeriggio a Benevento".