Mastella chiede al competitore Perifano di votarlo: un fatto insolito finito in polemica

- Opinioni IlVaglio.it

Un divertente siparietto a mezzo WhatsApp ha vivificato un sonnolento pomeriggio domenicale per lo scambio, certo non voluto, di un messaggio elettorale tra i competitori alla carica di sindaco di Benevento Mastella e Perifano. Quest'ultimo lo ha reso noto, come di consueto affidandosi ai social che sono costantemente presidiati dagli organi di informazione: di qui il rilancio, secondo una logica pubblica di diffusione mediatica che è ormai divenuta 'normale'.

Il fatto: Mastella ha inviato un messaggio, come dire, “a largo spettro” su WhatsApp, invitando tutti gli indifferenziati destinatari a votarlo.

In fondo, però, si è trattato inizialmente di un episodio “sfizioso” (in punta di ironia, fuori dal comune…) e, se vogliamo, anche in grado di svelenire il clima: Perifano, infatti, gli ha risposto d'essere già impegnato con il voto… Mastella, per non incappare più in un accidente del genere, si è quindi assicurato di cancellare il numero telefonico di Perifano.

Mastella, però, quest’ultima decisione lo ha connesso al testo di una nota (leggi su IlVaglio.it: https://www.ilvaglio.it/article/14245/elezioni-comunali-di-benevento-2021-tra-i-comunicati-e-le-note-dei-candidati-del-26-settem.html) che ha inviato, ufficialmente, ai media; ne ha amplificato la sostanza, contribuendo quindi – in assenza di quell'ironia che magari avrebbe ancor più fatto virare il tono sull'aspetto giocoso dell'accaduto - a farlo salire di livello quale oggetto di polemica e scontro elettorale; e si è premurato pertanto di chiarire a Perifano, e ai lettori in tutta evidenza, “che avendo accumulato migliaia di numeri di telefono, in particolare da quando il mio cellulare è nella disponibilità di tutti i concittadini, ho premesso nel testo del messaggio il rischio che potesse finire nelle mani di qualche ‘non interessato’”.

Di conseguenza, visto il funzionamento dell'applicazione di messaggistica e la giustificazione resa dal sindaco uscente, potrebbe sembrare che ogni numero di cellulare dei cittadini (“migliaia”) che lo hanno chiamato avendo Mastella messo a disposizione il suo, di numero, sia stato di fatto 'salvato' in rubrica, chissà se in virtù dell'espressa volontà dell'interessato, appunto come una sorta di schedario elettorale.