La rimarchevole performance comunicativa in piazza della senatrice Lonardo al comizio di Mastella

- Opinioni IlVaglio.it

Se il confronto sul piano quantomeno della 'vivacità' è con altri parlamentari locali, bisogna riconoscere che la senatrice della Repubblica Alessandrina Lonardo lo vince a mani basse... anche se la postura assunta in piazza Roma, al comizio di presentazione del programma elettorale del ricandidato sindaco e marito Clemente Mastella (domenica 12 settembre), è stata quelle delle mani tese verso l'alto – perché la folla acclamante innalzasse i cartelli dell'immaginifico slogan – o delle mani a cozzare l'una contro l'altra con fragore, per invitare all'applauso.

Decisamente meglio, quindi, delle esternazioni e dei silenzi dei quattro rappresentati parlamentari del M5S, messi a tacere dal leader Conte sulla realtà locale senza che muovessero non le mani ma un sopracciglio, ed essendo da sempre nota l'assenza, dai pulpiti pubblici in circostanze del genere, dell'onorevole De Caro, forse perché non darebbe il meglio di sé nel ruolo dell’animatore…

Dunque, l'esibizione di cui ha goduto il popolo del web grazie a un sapido filmato del summenzionato appuntamento elettorale mastelliano, con la senatrice in prima fila e il marito poco lontano, si è rivelata una rimarchevole performance di comunicazione. Per una sorta di svelamento del 'dietro le quinte’. Sia il colto che l’inclita hanno infine compreso il ruolo, strategico e misconosciuto appunto, dell'assistente di sala.

Scolasticamente è il responsabile di uno studio televisivo (nel nostro caso la piazza) che trasmette ed esegue le indicazioni impartite dal regista, ma in questo caso il processo è addirittura evolutivo fondendosi: regia e stimolo a eseguire.