Virus – Situazione strazionaria nel Sannio. I dati regionali e nazionali

- Ambiente Sanità IlVaglio.it

Le notizie di oggi 13 settembre sul contagio da SARS-CoV2 - Il bollettino della Protezione Civile Nazionale, sulla situazione pandemica nelle ultime 24 ore nelle province italiane, non ha comunicato nuovi positivi. Rimane fermo così a 13.214 il numero dei contagiati nel Sannio dall’inizio della pandemia.
*
Dal 22 giugno
2021, infatti, l’ASL di Benevento non dirama più neanche lo scarno bollettino giornaliero in merito, comunicato in precedenza (Gli ultimi dati da essa forniti si possono leggere alla fine a questo articolo).
*
L’Azienda ospedaliera “San Pio” di Benevento ha reso noto che è rimasto 12 (come ieri) il numero dei pazienti contagiati ricoverati. Nel dettaglio, sono 8 i pazienti nel reparto di terapia sub intensiva (tre dei quali residenti fuori della provincia di Benevento); 4 i pazienti nel reparto di malattie infettive (uno dei quali residente fuori della provincia di Benevento).
Da inizio pandemia fino a oggi, i pazienti contagiati deceduti nell’ospedale sono stati 329 di cui 235 sanniti (entro Giugno 2020 erano stati 24 di cui 17 sanniti) su complessivi 1.347 casi trattati: 785 invece i ricoverati guariti. I pazienti accertati come positivi nel nosocomio sono stati 1.140, di cui 871 con residenza in provincia di Benevento.
*
L’Unità di crisi della Regione Campania ha pubblicato i seguenti dati: Positivi: 151 (ieri 371) di cui sintomatici (il loro numero dal 1° luglio non è stato più comunicato), su 5.764 tamponi, molecolari e test rapidi (ieri 18.311), per una percentuale del 2,6% (ieri 2,0%); 6 morti di cui 5 nelle ultime 48 ore e 1 in precedenza ma registrato solo ieri; non viene comunicato più invece – dal 15 giugno 2021 – il numero giornaliero dei guariti.
I ricoverati col virus sono 336 (ieri 341) su 3.160 posti letto Covid e offerta provata, quelli in terapia intensiva 21 (ieri 22) su 656 posti.

Dal 14 giugno 2021 non sono stati più comunicati sia il numero totale dei deceduti in Campania (a quella data riportato in 7.342 da inizio pandemia), sia il numero totale dei guariti nella regione (a quella data riportato in 355.448 da inizio pandemia).
*
Il Ministero della Salute ha comunicato che la Campania risulta – in assoluto - come la settima regione per maggior numero (151) di incremento odierno di positivi al virus prima la Sicilia con 885. Per numero di tamponi (5.764) e quindi di controlli effettuati la Campania risulta al nono posto, al primo c’è il Piemonte con 15.508 tamponi.
Per i ricoveri in terapia intensiva (21) la Campania è decima, prima regione la Sicilia (con 103).

In Campania i contagiati in isolamento domiciliare sono 7.678: tutti gli attualmente positivi al virus in questa regione sono 8.035 la Campania è la settima, prima la Sicilia (con 26.014).

Con 8.035 contagiati la Campania conta il 6.3% (ieri 6,5%) degli attualmente positivi in tutta Italia.
Per i ricoveri in terapia intensiva, invece,
con i suoi odierni 21 la Campania rappresenta il 3,7% del dato nazionale (ieri 3,9%).
La popolazione campana rispetto a quella nazionale rappresenta il 9,6%.
*
Questi i dati odierni nazionali comunicati dal Ministero della Salute: nuovi positivi 2.800 su 120.045 tamponi effettuati pari al 2,3% (ieri 1,7%). I decessi col coronavirus oggi comunicati in Italia sono stati 36 (ieri 34). Il totale dei morti da inizio pandemia è di 129.955.
*
I dati forniti dall’ASL di Benevento dal 12 dicembre 2020 al 21 giugno 2021, da noi de IlVaglio.it sommati, hanno detto che in questo citato periodo, nel Sannio i nuovi positivi sono stati 7.885, i morti 161, i guariti 8.857 e i tamponi esaminati 102.678.

Dall’ASL non è stato più comunicato - da dicembre 2020 - il numero degli “attualmente positivi” in provincia di Benevento. Precedentemente, i dati pubblicati dalla stessa ASL - dal 1° agosto all’11 dicembre 2020 - dicevano che nel Sannio in totale i contagiati fino ad allora erano stati 2.967, i morti, 93, i guariti 1.512 e i tamponi esaminati 28.775. Ma tali dati, dal 12 dicembre 2020, sono tuttora revisione da parte della stessa ASL.