Albo delle Famiglie affidatarie, pubblicato l’avviso pubblico

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

E’ stato pubblicato sul sito internet del Comune di Benevento, l’avviso pubblico per istituire l’Albo delle famiglie affidatarie dei comuni dell’Ambito B1 (Benevento, Apollosa, Arpaise, Ceppaloni e San Leucio del Sannio). Il bando, che non prevede scadenza, è stato approntato dal Servizio Sociale Professionale dell’Ambito B1. L’affidamento familiare - si legge nella nota diffusa alla stampa - è un intervento temporaneo di aiuto e sostegno che si attua per sopperire al disagio e alla difficoltà di un bambino e della sua famiglia che, momentaneamente, non è in grado di occuparsi delle sue necessità affettive, di accudimento ed educative; rappresenta quindi un'importante risorsa, in una logica preventiva di attenzione ai bisogni dei minori e di solidarietà familiare; obiettivo prioritario dell’avviso è favorire l’Affidamento Familiare e la definizione di un elenco di famiglie e soggetti idonei all’affidamento familiare di minori in difficoltà.

Possono fare richiesta cittadini domiciliati o residenti nei Comuni dell’Ambito B1 o della Regione Campania, precisamente:

coppie coniugate o di fatto, con o senza figli;

persone singole disponibili all’affidamento, in possesso dei requisiti morali e disponibili ad una formazione propedeutica all’attivazione dei programmi previsti dall’avviso.

Per informazioni è possibile rivolgersi:

alla Fondazione Ferraro: affidofamiliareb1@fondazionegiuseppeferraro.org tel. 0823 200017- 0823 403351- cell.3287937654 (referente Dott.ssa Pasqualina Campagnuolo);

all’ufficio Servizi Sociali dei Comuni dell’Ambito B1 (Dott.ssa Carmelina Preziosi 0824/772607), referente del progetto.

Le persone interessate potranno inviare l’istanza presente nel bando, allegando i documenti di riconoscimento, a mezzo mail all’indirizzo affidofamiliare@comunebn.it o mediante consegna al Protocollo generale in V.le Dell’Università 10 con allegata copia della documentazione richiesta esplicitamente nella scheda di iscrizione. Ai soggetti interessati, i Servizi Sociali in collaborazione con la Fondazione Ferraro, garantiranno interventi informativi e formativi necessari, colloqui di coppia ed individuali con l’obiettivo di valutare insieme alle coppie e ai singoli le risorse personali e le disponibilità e la possibilità di essere inseriti nell’Albo delle famiglie affidatarie.