Torna nel weekend a Benevento il teatro della Solot con la seconda puntata di Radiodrammi

- Cultura Spettacolo IlVaglio.it

Scrivono gli organizzatori: Procede con successo, anche a Benevento, la seconda edizione di “Racconti per Ricominciare”, festival diffuso che da venerdì 28 maggio a domenica 6 giugno 2021, propone i suoi percorsi teatrali - dal vivo e itineranti - ambientandoli in spazi di grande valore storico e architettonico della Città Metropolitana di Napoli e della Campania. Ideato e organizzato da Vesuvioteatro.org con il coordinamento artistico di Giulio Baffi e Claudio Di Palma, il festival, che aderisce al progetto “la Campania è Teatro, Musica e Danza”, propone la sua nuova edizione nelle suggestive location del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Villa Fernandes e il Bosco della Reggia a Portici, Villa Campolieto, Villa Signorini, il Parco di Villa Favorita a Ercolano, Villa delle Ginestre a Torre del Greco, il Palazzo Reale di Quisisana a Castellammare di Stabia, la Villa Comunale a Sorrento, il Mulino Pacifico a Benevento, il Chiostro Medievale di Santa Maria del Plesco a Casamarciano, e, infine, nella inconsueta cornice dello Stabilimento Besana di San Gennaro Vesuviano per il centenario della sua fondazione.

Nell’ambito del festival la Solot Compagnia Stabile di Benevento, nello splendido giardino del Mulino Pacifico, mette in scena “Radiodrammi”, racconto in due puntate, liberamente ispirato a “La panne” di Friedrich Dürrenmatt.

Alla prima puntata del dramma radiofonico, andata in scena il 28, 29 e 30 maggio, di fronte ad una platea di volta in volta più gremita di persone, seguirà una seconda il 4, 5 e 6 giugno, in doppia replica, alle ore 18.00 e alle ore 19.15.

Si tratta di un tipo di teatro, quello radiofonico, dal valore drammaturgico assoluto per storia ed approccio emozionale, assolutamente meritevole di essere raccontato ed ammirato non in quanto succedaneo (come la deprimente esperienza dello streaming) ma come espressione artistica assoluta. In palcoscenico quattro attori: Michelangelo Fetto, Antonio Intorcia, Assunta Maria Berruti, Riccardo Intorcia, a rappresentare una vicenda che ha l’intento di dipanarsi su un doppio filo narrativo, come due rette parallele che a dispetto della geometria troveranno un punto di incontro.

L’evento s’inserisce quest’anno nella programmazione de “La Campania è Teatro, Danza e Musica” progetto promosso da ARTEC/Sistema MED in collaborazione con SCABEC – Società Campana Beni Culturali e Fondazione Campania dei Festival.

Biglietti
Intero € 10 - Ridotto under 25 / over 65 e convenzioni € 8

L’elenco delle convenzioni è disponibile su www.vesuvioteatro.org

Dove acquistare

- on-line su www.vesuvioteatro.org

- nei punti vendita Azzurro Service autorizzati consultabili attraverso il sito www.azzurroservice.net

- presso il botteghino del Mulino Pacifico a partire da un’ora prima dell’inizio, previa disponibilità.