Il Benevento ospita la Roma, un'occasione per mostrare la capacità propria d'osare, con giudizio...

- Sport IlVaglio.it
Gianluca Caprari, l'ex di turno
Gianluca Caprari, l'ex di turno

In qualche modo, la testa della Roma di mister Fonseca è stata dietro fino alla serata di giovedì 18 a pensieri 'europei': è quindi rimasto solo qualche giorno per ri-orientarsi sul campionato di serie A. Oltre la testa, qualcosa magari hanno accusato le gambe, visti tempi di recupero non proprio dilatati e comunque un segmento di stagione che non permette di tirare il fiato dato il ripetersi di impegni ravvicinati.

E' una complicità, questa del calendario delle compagini impegnate nelle coppe, che il Benevento di mister Inzaghi dovrà magari provare a sfruttare: non un elemento dal peso insostenibile per i giallorossi ospiti al Vigorito nella prima serata di domenica, in considerazione della qualità della formazione capitolina – non a caso la prima delle inseguitrici della coppia milanese ai vertici -, ma un elemento di disturbo eventuale.

Tutto il resto, per magari centrare l'obiettivo di qualche punto importante per la classifica e quindi continuare ad avvicinare la salvezza, dovranno mettercelo i giallorossi di casa in Santa Colomba. Per i quali corre soprattutto l'obbligo di registrare la difesa: il dato statistico delle reti al passivo è infatti da... retrocessione (42), collocandosi peggio solo Parma e Crotone (43 e 52, rispettivamente. E rispettivamente la penultima e l'ultima della classe).

Giova ricordare, prima di uno sguardo alle cifre, che il Beneveto è a secco di vittorie da sei settimane: viene da tre sconfitte ed altrettanti pareggi, nella considerazione di tutti assimilati – questi ultimi - al percorso della 'formichina' che lentamente trascina il pesante fardello della mollica verso la propria tana: certo, le metafore vanno più che bene. Ma chissà che non necessitino di conferme in termini di nervi saldi e pazienza, non disgiunte sempre da una qual certa capacità d'osare – con giudizio.
*
La Roma ha vinto tutte le tre sfide di Serie A TIM contro il Benevento, con un punteggio complessivo di 14-4: dunque è la squadra che ha segnato più reti al Benevento nel torneo maggiore, mai meno di quattro a incontro. Fra l'altro, la squadra di Fonseca detiene il record nella storia della Serie A TIM sia per vittorie consecutive (attualmente26) contro squadre neopromosse che per gare in gol di fila (53) contro formazioni provenienti dal torneo cadetto ed è l’unica nei cinque maggiori campionati europei in corso ad aver registrato il 100% di vittorie contro squadre attualmente nella metà bassa della rispettiva classifica (11 vittorie su 11).

Comunque, ha perso ben quattro delle ultime sei trasferte di Serie A TIM (2 le vittorie, invece), incluse le ultime due – e non registra una striscia di tre sconfitte fuori casa di fila in campionato dal gennaio 2013. I giallorossi della capitale sono anche la compagine che ha segnato più gol su cross dalle fasce in campionato (10), mentre il Benevento ne ha subiti 8, solo Parma (10), Crotone e Sassuolo (9) ne hanno incassati di più da queste situazioni di gioco.

Cinque delle ultime sette reti del Benevento in Serie A TIM sono state segnate su calcio da fermo - tra gol e assist sono 10 i giocatori differenti che hanno preso parte attiva a queste sette marcature. L’attaccante del Benevento Gianluca Caprari (ex della partita) ha segnato tre gol contro la Roma in Serie A TIM (tra cui una rete nel match d’andata), solo contro la Fiorentina ha messo a segno più reti nel torneo (quattro).

Borja Mayoral ha fatto il suo esordio in Serie A TIM all’85° minuto di gioco nel match d’andata contro il Benevento. L’attaccante della Roma ha segnato quattro dei suoi sei gol nel massimo campionato italiano contro squadre neopromosse (due doppiette).Jordan Veretout della Roma è a quota nove gol in questo campionato: può diventare il secondo centrocampista francese ad andare in doppia cifra di reti in una stagione di Serie A TIM, dopo Michel Platini (nel 1982/83, 1983/84, 1984/85 e 1985/86).