Gesesa: "I beneventani possono essere tranquilli sulla potabilità dell’acqua"

- Cronaca IlVaglio.it

Scrive l'ufficio stampa dell'azienda: GESESA prende atto del comunicato del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Benevento e della richiesta di archiviazione formulata con riferimento alla vicenda della presenza di tetracloetilene nell’acqua (leggi), esprimendo apprezzamento per la decisione assunta di informare i cittadini di Benevento sull’esito delle indagini preliminari svolte, al fine di garantire una informazione pubblica ed anche evidentemente per contribuire a tranquillizzare i cittadini dopo un lungo periodo di confusione e paura. GESESA continuerà a monitorare costantemente l’acqua che viene distribuita, in aggiunta ai controlli di legge effettuati dagli organismi preposti. Tutti i cittadini di Benevento possono essere assolutamente tranquilli sulla potabilità dell’acqua in ogni zona della città, così come acclarato da tutti i tecnici intervenuti per conto della Procura della Repubblica, del Comune, dell’Arpac e dell’Asl.

In un momento tanto drammatico e difficile per l’emergenza sanitaria ed economica in atto, i cittadini devono sapere di poter bere l’acqua proveniente dai propri rubinetti, evitando inutile spreco di risorse economiche per acquisto ulteriore di acqua in bottiglia, anche diminuendo così l’utilizzo elevatissimo di plastica, offrendo un contributo concreto a tenere pulito quell’ambiente che poi ci si lamenta di trovare inquinato e contaminato. GESESA ha sempre fornito informazioni corrette e ha posto in essere ogni tipo di intervento nell’ambito delle proprie possibilità e competenze, come la scelta di ridurre l’utilizzo del pozzo maggiormente interessato dalla contaminazione, seppur sempre ampiamente nei limiti della potabilità, nonché l’aumento della portata massima dell’acqua proveniente dal Biferno, dopo aver ricevuto l’aumento di portata accordato.

Inoltre, a prescindere dall’esito giudiziale della vicenda, che vedrebbe GESESA tutt’al più coinvolta come parte offesa di una presunta attività illecita commessa da soggetti terzi, continuerà comunque ad approfondire il tema della contaminazione da tetracloroetilene, a tutela dei cittadini e del territorio. GESESA ha in programma di organizzare un evento pubblico di informazione e di confronto, invitando esperti della materia per discutere in modo approfondito e consapevole dell’argomento, anche per individuare soluzioni finalizzate ad un continuo miglioramento del servizio idrico. I cittadini hanno diritto alla massima trasparenza e alla corretta informazione, oltre ad un servizio idrico di qualità. Questo è l’impegno di GESESA, e di tutti i suoi dipendenti, per i cittadini e per il territorio di Benevento e della provincia.