Benevento - Variante al PUC, interrogazione di Floriana Fioretti

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Floriana Fioretti
Floriana Fioretti

La capogruppo dei Democratici per l’Alternativa al Comune di Benevento, Floriana Fioretti, ha protocollato stamani una interrogazione a risposta scritta e orale, indirizzata al sindaco Clemente Mastella e all’assessore all’Urbanistica Raffaele Romano, riguardo la Variante al PUC che sarà presto oggetto di passaggio in Consiglio comunale.

“Premesso che - scrive la Fioretti - con delibera di Giunta Comunale n. 208 del 15/11/2019 l’Amministrazione Comunale ha formulato le linee guida per la predisposizione della Variante al PUC vigente affinché l’Ente si dotasse di uno strumento pianificatorio aggiornato al nuovo contesto socio-conomico territoriale; i suddetti indirizzi finalizzati alla riduzione delle aree trasformabili, in linea con il principio di minor consumo di suolo associato all’andamento demografico in costante declino, sono stati raccolti in tredici punti orientati alla formazione di una Variante tecnica in diminuzione; con Avviso pubblico l’Amministrazione Comunale ha invitato cittadini, Associazioni, Ordini Professionali a fornire contributi, suggerimenti e proposte da far pervenire al Settore Urbanistica al fine di condividere le strategie della Variante al PUC e fornire un contributo sull’idea di città; con delibera di Giunta Comunale n.189 del 04/12/2020 è stato pubblicato l’atto di indirizzo integrativo della delibera di Giunta comunale n. 208 del 15 novembre 2019 riguardante la variante al PUC vigente;

Rilevato che - prosegue il capogruppo dei Democratici per l’Alternativa - sono in corso di redazione il S.I.A.D. (Strumento Integrato per l'Apparato Distributivo), il Piano di Protezione Civile e il PUMS (piano Urbano Mobilità Sostenibile) connesso all’aggiornamento del PUT (Piano Urbano traffico) e del Piano Urbano Parcheggi (PUP). Considerato che dall’approvazione del PUC, nell’ultimo decennio, la città di Benevento ha registrato un notevole calo demografico; nel periodo intercorrente tra i suddetti documenti di indirizzo, l’intero Paese e quindi anche il territorio comunale di Benevento è stato investito da una drammatica emergenza sanitaria, economica e sociale che richiede un approfondimento collettivo e di comunità; nei documenti di indirizzo risulta sviluppata la formazione di una Variante Tecnica cosiddetta in diminuzione come mero assunto dello status quo, declinata come accompagnamento ad una situazione irreversibile”.

La Fioretti - prosegue la nota diffusa alla stampa - chiede di conoscere quali sono gli studi e le analisi preliminari poste in essere dai Professionisti incaricati (come da Determine Dirigenziali n.77/78/79 del 05/12/2019), definite come “elemento indispensabile in relazione al corretto svolgimento dell’attività di pianificazione”; quali sono le proposte presentate e recepite in seguito alle osservazioni formulate da cittadini, Associazioni, Ordini Professionali; qual è la visione strategica complessiva della città di Benevento sottesa alla variante al PUC e l’idea di Città in essa esplicitata, anche alla luce del vasto e complesso dibattito connesso alle tematiche urbanistiche, ai redigendi strumenti di pianificazione ed in considerazione delle conseguenze della tremenda emergenza socio-sanitaria che stiamo vivendo”.