Oreste Vigorito designato alla guida di Confindustria Benevento

- Economia Lavoro IlVaglio.it

Il Consiglio Generale di Confindustria Benevento ha votato all’unanimità dei presenti la designazione di Oreste Vigorito a Presidente dell’associazione per il prossimo quadriennio. Si tratta di un passaggio statutario necessario e decisivo prima dell’elezione ufficiale in Assemblea prevista per inizio 2021, che arriva a valle di una nutrita consultazione della base associativa ad opera della Commissione di Designazione formata dai tre Past President Cosimo Rummo, Biagio Mataluni e Giuseppe D’Avino. E’ stata proprio la commissione a rendere noti gli esiti delle consultazioni: con 587 voti, oltre 130 imprese hanno espresso una preferenza univoca e unanime verso la figura di Vigorito, che ha raccolto il 75% di preferenze sul totale dei voti validi esprimibili. Si tratta di un risultato mai registrato nella storia di Confindustria.

Ad introdurre i lavori e a guidare la successione il Presidente uscente Filippo Liverini. “La Presidenza di Oreste Vigorito si apre in un momento particolarmente complesso per l’economia – spiega nella nota diffusa alla stampa Liverini - ma le sue qualità di leader e la sua visione imprenditoriale saranno elementi determinanti nell’accompagnare il processo di rilancio economico del territorio. Passare il testimone nelle mani di un imprenditore che stimo sia per le sue doti umane che per quelle imprenditoriali rende più semplice questa fase. La nostra è una Confindustria sana e coesa, come poche. Sento di aver costruito una base solida sulla quale poter continuare il progetto di sviluppo e sono fermamente convinto che Oreste saprà coniugare esperienza e programmazione per portare avanti un disegno ambizioso che riesca a far emergere le potenzialità che il nostro Sannio è in grado di esprimere”.

Ambiente, Infrastrutture, Turismo ed Imprese le direttrici illustrate dal Presidente designato nella sua relazione programmatica che ha riscontrato un importante ed ampio consenso. “Sono grato ai colleghi imprenditori per la fiducia risposta nella mia persona, che cercherò di non deludere - queste le parole di Oreste Vigorito subito dopo la sua designazione -. Credo di essere tra i presidenti più anziani e intendo mettere il mio lavoro e la mia esperienza al servizio delle imprese e del territorio. Ciò che conta più di tutto è il presente. Impronterò la mia presidenza alla collaborazione e alla partecipazione, perchè sono convinto che solo con il contributo di ciascuno potremo veramente costruire un presente florido. Metterò i giovani al centro del mio mandato per invertire il trend di spopolamento che sta investendo l’intero Mezzogiorno. Un Mezzogiorno che ha più volte dimostrato di esprimere autorevoli personalità in ogni contesto che hanno reso grande l’Italia. Spero che molti di loro vorranno credere ed investire sul territorio mettendo capacità e conoscenza a supporto dell’apparto produttivo Locale. Ambiente, Enogastronomia Innovazione e Turismo saranno solo alcuni dei pilastri su cui concentrerò la mia azione di mandato. Darò spazio a tutti coloro che vorranno impegnarsi in questo importante progetto di territorio. Credo nella forza e nelle capacità delle donne che da sempre hanno dimostrato qualità propositiva e capacità critica. Questo è solo l’inizio di un progetto di territorio che sogno”.

*

L’avvocato Oreste Vigorito, nasce ad Ercolano il 2 ottobre 1946. Ha conseguito due lauree, una prima in Lettere e Filosofia nel 1972 presso l’Università degli Studi di Salerno ed una seconda in Giurisprudenza nel 1978 presso l’ateneo di Napoli. Dal 1985 al 1988 è Dirigente del Personale e Vice Direttore dell’Acquedotto Vesuviano, prima società privata italiana dedita al servizio idrico integrato. Dal 1988 al 1990 ha svolto la professione forense (patrocinante in cassazione), assumendo incarichi di consulenza per aziende italiane ed europee. Dal 1990 ottiene un incarico di Direttore Generale in FIDIPA e SEPI, società operanti nel settore dei servizi finanziari e nell’acquisizione di aziende. In questa veste acquista partecipazioni aziendali nell’industria alimentare (ad es. Papà Barzetti, Irpinia Food) e metalmeccanica (ad es. FEA Serbatoi) assumendo il ruolo di Amministratore Delegato od Azionista. Con una società finanziaria e di servizi di famiglia ha iniziato lo svolgimento di molteplici attività; nella fattispecie, a partire dal 1992 ha cominciato ad occuparsi di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, precipuamente energia eolica, promuovendo la costituzione del Gruppo IVPC, gruppo leader nell’industria eolica italiana con i suoi circa 1200 MW realizzati. Il Gruppo è altresì dedito ad attività di gestione e manutenzione degli impianti ed ha impiegato circa 400 dipendenti diretti ed un indotto di molto superiore. Nell’ambito delle attività legate all’eolico si riconducono gli incarichi a Consigliere Generale dell’EWEA (European Wind Energy Association) in rappresentanza di ISES Italia, del Direttivo della stessa ISES Italia, dell’esecutivo ASSOELETTRICA, la presidenza dell’ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento) e la rappresentanza nell’Osservatorio Nazionale per la Diffusione delle Fonti Rinnovabili. Infine, la sua attività si è differenziata estendendo i propri interessi anche al settore elettronico, turistico-alberghiero ed all’editoria. Ha rilevato la testata giornalistica “Ottopagine” ed avviato una significativa opera di informatizzazione e rimodernamento del quotidiano, che diviene online, cui affianca la fondazione di un’emittente TV, il canale a vocazione regionale 696 – Ottochannel. Detta diversificazione delle attività si concretizza anche in campo sportivo con l’acquisizione, nella primavera del 2006, del pacchetto azionario della società “Benevento Calcio”. Ha sviluppato inoltre un progetto “Centro Fuorigrotta” un centro sportivo per la promozione dell’attività giovanile di nuoto, calcio, danza ed altre attività. Un progetto di riqualificazione delle attività agricole e zootecniche nel Sannio, con particolare attenzione alla produzione di oli essenziali da erbe officinali.