Amici dei Musei e Lotos Lab all'Oasi WWF di Campolattaro

- Cultura Spettacolo - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

“Gli Amici dei Musei e dei Beni Culturali del Sannio & Lotos Lab”, ospiti all’Oasi WWF “Lago di Campolattaro” domenica 18 settembre a “Natura in musica”, la rubrica musicale, che nasce dall'idea di Luca Aquino e Camillo Campolongo di coniugare seminari, lezioni, concerti ed eventi artistici non solo collegati ai temi naturalistici ma svolti proprio in un ambiente naturale e possibilmente ad “impatto zero”, per esempio alimentando strumenti ed apparecchiature elettriche mediante batterie caricate durante la giornata con pannelli fotovoltaici.

Natura in Musica-Lotos Lab è un family workshop gratuito di Musica Antica, patrocinato dal Conservatorio Nicola Sala di Benevento, che accoglierà domenica mattina dalle ore 10, bambini, ragazzi e genitori da tutta la provincia per sperimentare costruendo e suonando, gli strumenti di antiche civiltà: mesopotamia, egizia, greca, romana. Il Workshop ideato da Lotos Lab, e promosso dall’Associazione Amici dei Musei e dei Beni Culturali del Sannio, rientra nel progetto “Heritage for Kids-Navigium Isidis 2023” Cultura Patrimonio-Turismo-Benevento-Aree interne, Patrocinato dalla Provincia di Benevento, dal Comune e dal Conservatorio Nicola Sala. Lotos Lab, con i suoi esperti musicologi, filologi, archeoliutai e studiosi internazionali, favorisce la costruzione di spazi dedicati alla riscoperta della musica antica del Mediterraneo, alla didattica esperienziale musicale e ai laboratori di archeo- liuteria. Nelle diverse fasi dell’apprendimento, l’allievo sperimenta sia la costruzione del proprio strumento musicale sia l’antico modo di suonare, vivendo e facendo esperienza diretta delle atmosfere musicali nelle varie epoche fino ad ora solo osservate da adulti, bambini e ragazzi nelle iconografie delle ceramiche custodite sia nel Museo del Sannio di Benevento che nel Museo Caudino di Montesarchio.

L’iniziativa didattico-formativa laboratoriale, prosegue la nota diffusa alla stampa, rientra per le caratteristiche inclusive nella sperimentazione di nuove metodologie e processi educativi attraverso la musica e nel Piano Nazionale per l’Educazione al Patrimonio (DPCM 169/2019, art.15, c.2, l. i). Arrivati con i genitori, bambini e ragazzi, esploreranno l’oasi e la vegetazione per riconoscere poi il materiale organico con il tutor archeo-liutaio Marco Sciascia, https://www.facebook.com/MarcoSciasciaArcheoLuthiery/ che mostrerà loro le canne recise sistemandole sui tavoli da lavoro. Ogni bambino, che porterà con sé, un righello, un notes e una penna (astuccio scolastico). Sara incluso in un gruppo di lavoro, seguito da un Tutor che li aiuterà in tutte le fasi del workshop. Gli Esperti mostreranno loro come esaminare il materiale organico raccolto, la struttura del fusto e il metodo per procedere alla selezione secondo distanza internodale e diametro.

Dopo la Pausa “Aperipranzo (13:00)" organizzata dal team WWF Sannio, per la quale è prevista una donazione all’Oasi, Barnaby Brown, musicologo al Royal Conservatoire of Scotland, University of Cambridge (UK), https://barnabybrown.info/ descriverà le canne e l’uso finale di destinazione, spiegando la varietà botanica, i diversi tipi e il materiale. Procederà al laboratorio insegnando loro come conservarle, come legarle e selezionarle per misura internodale, seguirà la performance di John Franklin, docente di letteratura greca e latina e archeologia musicale alla University of Vermont (USA), https://www.uvm.edu/cas/classics/profiles/john-c-franklin che descriverà ai bambini l’antico strumento simbolo della Musica in tutto il mondo, la Lyra, e in duo con Julia Irons, li coinvolgerà a cantare seguendo il ritmo delle antiche melodie.

Il workshop si concluderà alle ore 16, con i saluti finali del Presidente Amici dei Musei e dei Beni Culturali del Sannio Francesco Bove e del Presidente WWF Sannio Camillo Campolongo.

Per Prenotazioni - aperipranzo sull’oasi: 324 981 7139 Per Info e prenotazioni : segreteria AMICI DEI MUSEI: 340 280 2497