A Unisannio si discute di “Scienza e pace”

- Scuole Università - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

Mercoledì 9 giugno 2021 alle ore 11.00 il professore Massimo Squillante sarà il relatore del quarto seminario del ciclo RUNIPACE organizzato dall’Università degli Studi del Sannio in collaborazione con la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. Il seminario - ricorda la nota diffusa alla stampa - si svolgerà presso l’Aula Magna del polo didattico DEMM di Via delle Puglie e potrà essere seguito anche sul canale YouTube di UniSannio.

Massimo Squillante è ordinario di Metodi matematici per l’economia e per le scienze attuariali e finanziarie, direttore del Dipartimento DEMM e responsabile del Polo didattico dei lincei di Benevento. Studioso eclettico e vivace, Massimo Squillante è inoltre membro dell'Accademia Peloritana dei Pericolanti, classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali e presidente di CADMUS, Consorzio Amici della Musica dell’Università del Sannio. Uno dei filoni della sua attività di ricerca e didattica riguarda il contributo che la scienza può dare al progresso della società. Ed esattamente su questo tema verterà il seminario del 9 giugno. Si partirà dalla premessa che la scienza non deve e non può separarsi dalla società; è elemento portante della conoscenza e come tale deve contribuire ad abbattere le barriere, gli ostacoli, i muri che impediscono all’umanità, di vivere una vita degna di essere vissuta: tutta l'umanità ne ha diritto; e per questo deve contribuire a costruire la pace tra i popoli. Non sempre è stato così, non tutti gli scienziati hanno operato in questo senso. Non deve accadere. Parafrasando la Costituzione della Repubblica italiana, deve divenire realtà che: La Scienza ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà dei popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie.