Per il decennale del riconoscimento Unesco arriva un dossier di 68 pagine

- Cultura Spettacolo - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

Martedì 27 aprile alle ore 15,30, a palazzo Paolo V, il Sindaco Clemente Mastella e l’Assessora alla Cultura, all’Unesco e al Turismo Rossella Del Prete, oggi anche Presidente dell’Associazione Italia Langobardorum, presenteranno alla stampa e agli stakeholder locali una prima iniziativa realizzata per celebrare il decennale del riconoscimento Unesco.

"Dal 25 giugno 2011 il sito seriale I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.) - ricorda la nota diffusa alla stampa - è inserito tra i Patrimoni dell’umanità UNESCO: un riconoscimento prestigioso per la civiltà longobarda e per il significato storico dei monumenti e dei ducati che, lungo tutta la penisola, posero la premessa di quella che si può definire la prima “nazione” italiana. Dal loro arrivo nel nostro Paese, nel 568 d.C., alla caduta di Pavia, nel 774 d.C., per opera dei Franchi, guidati da Carlo Magno, i Longobardi ebbero un ruolo fondamentale nel ricostruire il tessuto sociale di una civiltà implosa insieme all’Impero romano.

Il 25 giugno 2021 saranno trascorsi dieci anni per il nostro sito, un compleanno importante, ricco di celebrazioni ed eventi che coinvolgeranno i sette luoghi della penisola che ospitano le aree monumentali longobarde, da nord a sud. È nato un dossier di 68 pagine allegato al mensile DOVE, in edicola dal 23 aprile: un nuovo Grand Tour con un racconto speciale, che descrive la meravigliosa storia dei Longobardi in Italia e i territori custodi di questi monumenti unici e che verrà gratuitamente distribuito in occasione della sua presentazione. A causa delle restrizioni dovute alla pandemia, saranno ammessi a partecipare all’evento soltanto i rappresentanti della stampa e i referenti degli stakeholder locali che avranno ricevuto l’invito, rispettando una presenza pari ad un massimo del 50% della capienza della sala".