CronacaInformatica

Pc bloccato, chiesti soldi: la Polizia Postale mette in guardia dalla truffa

Redazione del Vaglio - Pubblicato il 31 gennaio 2012

In questi casi, l’utente legge che il computer è bloccato a causa di una “navigazione” vietata per legge. A seconda dei casi, il messaggio avvisa che sul computer è stata rilevata la presenza di materiale pedopornografico, oppure di e-mail contenenti messaggi terroristici, o altre fantasiose motivazioni.

Negli ultimi giorni sono pervenute alla Sezione di Benevento numerose segnalazioni di cittadini che lamentavano il blocco del proprio computer con la comparsa sullo schermo di un avviso proveniente apparentemente da organi istituzionali, solitamente la Guardia di Finanza.

Nel messaggio viene anche richiesta la somma di 100 euro da versare su un determinato conto corrente oppure su una carta prepagata, per poter ottenere lo sblocco del computer. In realtà, fa sapere la Polizia Postale di Benevento, guidata dal sostituto commissario Giovanni De Lucia, il messaggio è falso e non è altro che l’azione di un virus informatico che ha attaccato il computer dei malcapitati durante la navigazione in internet, solitamente su siti a carattere pornografico, e nasconde un tentativo di truffa.

“Il fenomeno – si legge in una nota della polizia Postale – già conosciuto da tempo dagli addetti ai lavori e segnalato la prima volta dalla stessa Guardia di Finanza con apposito comunicato, negli ultimi tempi sta registrando una massiccia diffusione, anche perché sono molte le persone che si affrettano ad effettuare il pagamento per evitare situazioni imbarazzanti in famiglia o sul luogo di lavoro. Tuttavia, il pagamento della somma richiesta non porta ad alcuno sblocco del computer perché, come detto, non vi è nessun intervento esterno da parte di qualcuno, ma è solo un problema interno del computer. La soluzione del problema, peraltro molto semplice, consiste nella rimozione manuale del virus informatico che può essere effettuata tranquillamente da un utente mediamente esperto. Ai principianti, invece, il consiglio è di farsi aiutare da un amico, oppure rivolgersi alle forze dell’ordine per ottenere aiuto”.

2 commenti

  1. Dorella Di Giulio scrive:

    Bene, a mio fratello è appena successo… dove posso trovare la maniera per rimuovere il virus? è possibile trovare una piccola guida sul come fare?

  2. Mirko Eliseo scrive:

    Ciao…è successo anche a me e mi diceva che oltre a vede questo tipo di materiale io lo condividevo via e-mail (cosa inverosimile perchè non è cosi ) ora a chi devo rivolgermi ? Cosa mi consgliate di fare ? E sopratutto si è sicuri che sia un virus ?
    Spero mi rispondiate grazie mille

Lascia un commento

Disclaimer