Ponte sull'Ufita: ciò che si risparmia andrà investito sulla sicurezza del fiume

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Le economie di spesa per la costruzione del nuovo ponte sul fiume Ufita saranno utilizzate per le opere di miglioramento dell’alveo. E’ quanto prevede una intesa siglata dal Direttore del Genio Civile, Giuseppe Travia, e dal Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, che hanno stabilito di utilizzare le risorse a disposizione su un finanziamento della Protezione Civile per mettere in sicurezza le sponde del corso d’acqua in territorio di Apice (BN).

Come si ricorderà, prosegue la nota dffus alla stampa, proprio in questi giorni si è provveduto al varo delle travi del nuovo ponte sull’Ufita, la cui piena nell’ottobre del 2015 aveva spazzato via il manufatto preesistente e sconvolto le sponde, causando gravi problemi di mobilità ai cittadini di un’ampia area situata a cavallo tra Sannio ed Irpinia. La Protezione Civile, attraverso il presidio del Genio Civile di Benevento, aveva stanziato oltre 2,2 milioni di Euro affidandoli alla Provincia per ricostruire il ponte e ripristinare la funzionalità dell’alveo dell’Ufita. La Provincia, bandita la gara, ha affidato il lavoro con un ribasso d’asta di circa 465 mila Euro: proprio tali economie ora saranno utilizzate per realizzare ulteriori interventi e, tra questi: la risagomatura dell’alveo e della sezione idraulica e le gabbionature di protezione. La data di ultimazione di tali lavori è stata fissata per il 31 dicembre prossimo.