Anticipo televisivo per i giallorossi contro un Cosenza nelle vesti di guastatore: gara complessa, ma l'obiettivo è centrato sulla vittoria

- Sport IlVaglio.it
Mister Bucchi
Mister Bucchi

La 'seconda' via (comunque) lastricata di buone intenzioni per il 'paradiso', quella dell'accesso ai play/offs del campionato cadetto nella miglior posizione possibile all'infuori delle prime due, rende il ritorno al Vigorito dei giallorossi dopo il debordante exploit esterno a Verona una tappa con un solo obbligo. D'altra parte, lo stesso mister Bucchi, prima della trasferta scaligera di Pasquetta, era stato lapidario: nessun calcolo particolare, “vogliamo vincerle tutte”.

Un parlar chiaro che introduce, col medesimo presupposto, l'anticipo serale della 35a giornata dinanzi alle telecamere di RaiSport contro il Cosenza di Piero Braglia, allenatore al secondo anno in loco, subentrato a settembre del 2017 sulla panchina ospite in corso d'opera: l'approdo in Calabria al posto di Fontana e con un archivio fatto di cinque giornate, due pareggi, due punti, tre sconfitte. Da quel momento, un “discreto” crescendo per la squadra gialloblu, culminato – dal quinto posto finale della stagione regolare di C1 – ad una seconda fase fatta di ben otto incontri. Tra i quali quello decisivo, l'ultimo, allo stadio di Pescara contro il Siena, per ottenere la promozione in serie B dopo ben tre lustri d'assenza. Ed ora, da 'matricola', un centroclassifica – con Cremonese e Venezia – che pare proprio preludere all'agognata salvezza. Ed infatti, il tecnico grossetano, chiusa positivamente la pratica con lo Spezia lunedì scorso, ha ricordato come sia, la collocazione attuale, “un punto di partenza”, perché “mantenere la categoria al primo anno di B non era per niente facile”. Rivelando l'ovvio, in aggiunta, peraltro perfettamente comprensibile: ora “inizieremo, in tutta sincerità, a cercare di divertirci e di rompere le scatole agli altri”. Questo lo spirito per la trasferta sannita, libero però come quello del Benevento padrone di casa (fanno fede le citate parole di Bucchi). Che non dovrà solo commettere l'errore di sottovalutare l'avversario. Come non ha mancato di rilevare il tecnico giallorosso, nel consuento incontro coi giornalisti in vista della gara: “Sono le partite più complicate”.

Allo stadio San Vito, a metà dicembre dello scorso anno, l'andata salutò un pareggio senza reti. Il sito ufficiale della società ospite ricostruisce, con puntiglio, tutti i precedenti nel Sannio fra le due squadre, che “si sono affrontate 20 volte a Benevento nella loro storia. Il bilancio è nettamente a favore dei padroni di casa, vittoriosi in 10 occasioni. Sette i pareggi, tre le affermazioni per gli ospiti (l'ultima nel 1980/81), di cui una a tavolino nel 1956/1957":

1934/1935 PRIMA DIVISIONE, BENEVENTO – COSENZA 2-0: 15′ st De Vivi rig., 31′ st Lanza

1935/1936 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 1-0

1935/1936 COPPA ITALIA, BENEVENTO – COSENZA 2-1: 7′ pt Pazzaglia (B), 15′ pt Caliumi (C), 31′ st Santoro (B)

1936/1937 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 2-1

1948/1949 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 1-0

1949/1950 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 2-2: Leonetti (C), Ferrara (C), Galeotti (B), Zordan (B)

1950/1951 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 4-0

1951/1952 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 0-1: 3′ pt Pernigo

1956/1957 IV SERIE, BENEVENTO – COSENZA 0-2: a tav.

1960/1961 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 0-0

1975/1976 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 3-0: 30′ pt Franceschelli, 43′ pt Jannucci, 44′ st Penzo

1976/1977 SERIE C, BENEVENTO – COSENZA 1-0

1980/1981 SERIE C1, BENEVENTO – COSENZA: 1-2 Prima 2 (C), Frigerio (B)

1982/1983 SERIE C1, BENEVENTO – COSENZA: 1-1 8′ st Conte (C), 31′ st Sberveglieri rig. (B)

1984/1985 SERIE C1, BENEVENTO – COSENZA 0-0

1985/1986 SERIE C1, BENEVENTO – COSENZA 1-1: 11′ st Laurenti (B), 41′ st Nicolucci (C)

1986/1987 SERIE C1, BENEVENTO – COSENZA 1-1

2010/2011 LEGA PRO I° DIVISIONE, BENEVENTO – COSENZA 3-1: 10′ pt Fiore (C), 18′ pt Clemente (B), 20′ pt Lacamera (B), 29′ st Bueno rig. (B)

2014/2015 LEGA PRO, BENEVENTO – COSENZA 3-2: 4′ pt Magli (C), 11′ pt Eusepi rig. (B), 28′ pt Alfageme (B), 41′ pt Marotta (B), 30′ st Tortolano (C)

2015/2016 LEGA PRO, BENEVENTO – COSENZA 0-0

***

Intanto, al termine della seduta di rifinitura, il tecnico Cristian Bucchi ha diramato l’elenco dei 27 calciatori convocati per la gara contro il Cosenza:

PORTIERI: 12 Montipò, 22 Gori, 32 Zagari;


DIFENSORI: 18 Gyamfi, 5 Antei, 35 Caldirola, 13 Tuia, 15 Costa, 14 Volta, 7 Di Chiara, 3 Letizia, 11 Maggio;


CENTROCAMPISTI: 25 Bandinelli, 4 Del Pinto, 8 Tello, 10 Viola, 36 Vokic, 34 Crisetig, 28 Volpicelli, 21 Goddard;


ATTACCANTI: 9 Coda, 16 Improta, 19 R. Insigne, 17 Buonaiuto, 27 F. Ricci, 33 Armenteros, 29 Asencio.

***

L'incontro, infine, sarà diretto da Antonio Di Martino, della sezione di Teramo (ha diretto già Spezia-Benevento); a coadiuvarlo saranno gli assistenti Vincenzo Soricaro, della sezione di Barletta, e Pasquale Cangiano, della sezione di Napoli. Il quarto uomo, invece, è Francesco Guccini (sic), di Albano Laziale.