AMTS nel limbo - Fausto Pepe incalza Mastella e il Consiglio Comunale

- Politica Istituzioni IlVaglio.it
Fausto Pepe
Fausto Pepe

L’ex sindaco (PD) di Benevento, Fausto Pepe, torna a porre domande sulla questione relativa alla Amts, società di cui è socio unico detto Comune e creata per la gestione del servizio trasporti in città (leggi in merito anche questo articolo sul Vaglio.it). Oggi Pepe testualmente scrive: Sulla questione AMTS continua un silenzio assordante, da parte di molti. Se fossi in amministrazione, ma non lo sono, porrei queste semplici domande al Sindaco Mastella:

1) Il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha sottoscritto con la società Trotta bus contratti a prezzi congrui per la concessione in uso del parco autobus e autoveicoli della società AMTS?

2) Se il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha sottoscritto tali contratti, è stata redatta una apposita stima o una perizia, che possa assicurare la congruità dei prezzi per l'uso di tali beni? E tale eventuale contratto, disciplina tutti i beni oppure solo parte di essi?

3) Il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha sottoscritto contratti con la società Trotta bus per l'uso dei mobili e arredi o per la loro cessione, di proprietà della AMTS?

4) Il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha predisposto una relazione per attestare la congruità di tali prezzi per l’uso o la cessione di mobili e arredi?

5) Perché da tempo non si vede più in Città il bus, denominato gran turismo, di proprietà della AMTS?

6) Se tale bus granturismo è stato venduto, piuttosto che concesso in uso a terzi o a Trotta bus, a quale prezzo e con quale stima di congruità?

7) Qualcuno ha riconosciuto alla AMTS ristori per le migliorie apportate al deposito di via Santa Colomba e agli altri immobili di proprietà del Comune che sono stati concessi alla Trotta bus, contabilizzati nelle immobilizzazioni immateriali (migliorie su beni di terzi)?

8) Nel parcheggio di Porta Rufina la AMTS ha eseguito lavori e interventi di manutenzione, sono stati riconosciuti congrui ristori?

9) I beni immobili impegnati dalla precedente Amministrazione a tutela di AMTS e dei creditori, con atti ammnistrativi mai revocati, sono ancora finalizzati a tale disponibilità?

Vale la pena ricordare che se per qualche attività non è stata assicurata la congrua remunerazione o ristoro, o anche se beni immobili sono stati distratti per altri scopi, ci potrebbe essere un palese danno, per “distrazione”, alla AMTS ed ai suoi creditori.