Benevento - Il campo comunale di rugby per gli studenti e i dipendenti dell'università privata

- Scuole Università IlVaglio.it
La firma della convenzione
La firma della convenzione

Toni entusiasti nel comunicato odierno della privata Università degli Studi Giustino Fortunato di Benevento, in cui si legge: "Al termine dell’entusiasmante conferenza stampa di presentazione della gara amichevole internazionale tra Italia under 20 e Francia under 19, è stato siglato un importante accordo tra l’Unifortunato e l’U.S. Rugby Benevento rappresentati rispettivamente dal Prof. Carlo Nocera - delegato per le attività sportive - e dal Presidente Rosario Palumbo.

La convenzione, che sarà la prima di una lunga serie di accordi, prevede la collaborazione e l’organizzazione di eventi ed attività di promozione della cultura e dello sport, l’utilizzo dell’impianto sportivo di contrada Pacevecchia di Benevento da parte di studenti, personale docente, tecnico ed amministrativo del giovane Ateneo sannita e l’iniziazione allo sport e la diffusione dell’esercizio fisico-sportivo".

A parte l'enfasi, comprensibile per il soggetto privato, qualche domanda sorge spontanea per noi pubblici contribuenti: la gestione della struttura comunale di Pacevecchia, da sempre affidata alla US Rugby, prevede anche le modalità di utilizzo oggi comunicate ("organizzazione di eventi... etc. etc."), circa i rapporti tra gestore e terzi privati?

Pagherà qualcosa (e, se sì, quanto) la privata Università per poter fruire (coi propri dipendenti, docenti e studenti) della struttura pubblica del Comune di Benevento? E, se pagherà, chi incasserà il corrispettivo: l'US Rugby o il Comune di Benevento?