Riverberi ad Apice: c'è James Senese & Napoli Centrale in concerto

- Cultura Spettacolo - Gli appuntamenti - Comunicato stampa

Il decennale Riverberi, il festival jazz itinerante diretto da Luca Aquino, mercoledì 24 giugno a approda ad Apice con il concerto di James Senese & Napoli Centrale. L’appuntamento con l’evento da tempo sold-out è per le 21.30 in piazza della Ricostruzione.

Senese - si legge nella nota di presentazione - è a tutti gli effetti "il sax di Napoli", quello che molti hanno scoperto grazie alle sue performance nei dischi di Pino Daniele. E' pioniere, oltre che musicale, anche culturale: contraddizione vivente, spesso chiamato "figlio della guerra", è nato da un soldato afroamericano e una napoletana DOC. Di questi due mondi James conserva l’elettricità e soprattutto una grande sensibilità. Viene dalla strada ed è uno degli ultimi baluardi di resistenza umana. Ogni suo gesto è un concentrato di credibilità, eleganza e rifiuto per tutte le ingiustizie dei potenti. Una versione partenopea di uno dei suoi miti: Miles Davis. Un jazzista eclettico, espressione del "neapoletan-funky”. I suoi concerti sono presi d’assalto da un pubblico che unisce padri, madri e figli in un rito che trascende il semplice concerto. E’ uno di quelli che va visto dal vivo, con i suoi settantaquattro anni che sul palco diventano venti, e la sua musica, una dirompente miscela di “black power“ che unisce stilemi jazz, funk, afro con la radice musicale partenopea.

I Napoli Centrale sono uno dei più importanti complessi del panorama della musica jazz-rock italiana degli anni settanta, formazione in cui ha militato anche Pino Daniele. Senese sta ancora festeggiando i 50 anni di carriera sui palchi di tutta Italia, ed eseguirà pezzi presi dal suo doppio album antologico dal vivo “Aspettanno O Tiempo”.

In seguito alle disposizioni impartite dall’ultimo Dpcm, potranno accedere allo spettacolo solo coloro i quali si sono prenotati in anticipo. La capienza della location sarà ridotta e commisurata alle prescrizioni per la sicurezza, mentre le sedute saranno opportunamente distanziate. L’organizzazione sconsiglia vivamente di recarsi presso i luoghi dove si svolgerà il concerto se non in possesso di regolare prenotazione: non ottemperanza alle indicazioni contenute nell’allegato 9 del Dpcm del 17 maggio 2020, non ci sarà alcuna possibilità di accedere in numero superiore a quello previsto dalle legge.

“Lo spettacolo si terrà in piazza della Ricostruzione - ha spiegato l’assessore alla Cultura del Comune di Apice che è capofila del progetto, Daniela D’Oro - perché sul piano della sicurezza e della capienza, considerate la situazione emergenziale e le prescrizioni imposte - forniva maggiori garanzie. Abbiamo fatto coincidere la data infrasettimanale con la ricorrenza del San Patrono, in modo da lanciare un messaggio di speranza che ci indirizzi verso un graduale ritorno alla normalità. Siamo entusiasti di riabbracciare Riverberi, un progetto meritevole che era stato avviato da chi ci ha preceduto e che come nuova amministrazione abbiamo continuato a sostenere, nella convinzione che sia un utilissimo strumento di promozione territoriale, per i nostri beni culturali, le nostre bellezze, il nostro commercio e i nostri prodotti tipici”.

Terminati i posti prenotabili anche per il concerto di chiusura di Kelly Joyce a San Martino Sannita domenica 28 giugno: Riverberi 2020 ha fatto registrare il tutto esaurito in tutti i concerti.